Homepage

Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Il diritto di parcheggio: fra situazione giuridica soggettiva obbligatoria e diritto reale

19 Giugno 2018 | di Massimo Ginesi

Trib. Genova

Parcheggi esterni

Il tribunale di Genova affronta il tema del diritto di parcheggio e della natura giuridica della situazione sottesa a tale facoltà. In particolare, il giudice è chiamato a valutare la nullità/inefficacia e la conseguente inopponibilità di un atto con il quale era stata costituita una servitù di parcheggio in favore del condominio confinante, sull'assunto che tale diritto fosse inesistente nel nostro ordinamento e che - in ogni caso - nella fattispecie concreta lo stesso avesse mera natura obbligatoria e non fosse dunque consentita la trascrizione e la conseguente opponibilità erga omnes del vincolo...

Leggi dopo
Focus Focus

L'interesse ad agire prima e durante il giudizio di impugnazione della delibera condominiale

19 Giugno 2018 | di Alberto Celeste


Impugnazione della delibera (legittimazione attiva e passiva)

Tra le condizioni dell'azione, nel caso di specie di impugnativa della delibera condominiale, vi è - oltre la legittimazione attiva - anche l'interesse ad agire, sicché, in base ai principi generali del nostro ordinamento giuridico, può affermarsi che, per impugnare una decisione assembleare, è necessario che il condomino-attore abbia un interesse giuridicamente rilevante alla sua caducazione. La tematica è stata affrontata dalla giurisprudenza soprattutto distinguendo, all'interno delle delibere viziate, quelle nulle e quelle annullabili. Un particolare terreno di confronto tra gli interpreti ha interessato la possibilità, in capo al condominio, di far valere, in sede di impugnativa ai sensi dell'art. 1137 c.c...

Leggi dopo
News News

Ristrutturazione della controsoffittatura: limiti alla presunzione di condominialità

18 Giugno 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ., sez. II, 11 giugno 2018, n. 15048

Parti comuni (presunzione e titolo contrario)

In materia condominiale quando gli spazi pieni o vuoti, che accedano al soffitto o al pavimento, non siano essenziali alla struttura divisoria, rimangono esclusi dalla comunione e sono utilizzabili rispettivamente da ciascun proprietario nell’esercizio del suo pieno ed esclusivo diritto dominicale.

Leggi dopo
La Bussola LA BUSSOLA

Assicurazione del condominio

18 Giugno 2018 | di Paolo Gatto

Il contratto di assicurazione dell'edificio in condominio (c.d. “polizza RC fabbricato”), pur non essendo obbligatorio, è molto diffuso nel concreto della gestione degli immobili. La sua stipulazione, e soprattutto la sua applicazione pratica, comporta una serie di problematiche che vanno dalla legittimazione dell'amministratore alla competenza dell'assemblea, dall'ambito di operatività delle garanzie previste alla riscossione degli eventuali risarcimenti. In tale contesto, si inseriscono anche le questioni di ordine più direttamente condominiale (quali, per esempio, l'individuazione della proprietà del tratto di conduttura che è stato causa del danno) che inevitabilmente complicano la fattispecie giuridica, comportando la necessità di un attento approfondimento della materia.

Leggi dopo
Quesiti Operativi Quesiti Operativi

Criterio di riparto spese di un nuovo tratto fognario

15 Giugno 2018 | di Maurizio Tarantino


Impianto idrico e fognario

Ho dovuto sostituire un tratto di rete fognaria privata su strada pubblica e la tubazione serve gli scarichi dei dieci appartamenti del condominio da me amministrato e da un negozio posto al di fuori del condominio. Il riparto della spesa deve essere fatto ad unità o a millesimi? Il negozio posto al di fuori del condominio per che quota partecipa non essendoci i millesimi? Avendo il negozio uno scarico indipendente dal condominio deve partecipare al 50% della spesa e l'altro 50% è a carico del condominio o la spesa va divisa per undici (negozio più dieci appartamenti)?

Leggi dopo
La Bussola LA BUSSOLA

Opere sulle parti comuni dell’edificio

15 Giugno 2018 | di Alberto Celeste

È sotto gli occhi di tutti che il condominio si presenta come una complessa situazione giuridica, in cui interagiscono diritti reali, diritti di credito e diritti personali, ma il trend è sicuramente nel senso di una tutela sempre più intensa della primaria funzione abitativa rispetto alla quale dovrebbero fare i conti e, se del caso, cedere il passo, tutte quelle posizioni strettamente connesse a logiche proprietarie. In quest'ottica, si prendono in rassegna, all'interno delle modalità di godimento della cosa comune, le variegate opere modificatrici che il singolo...

Leggi dopo
Casi e sentenze di merito Casi e sentenze di merito

Valida la rinuncia alla restituzione delle somme percepite in eccesso rispetto all’equo canone

14 Giugno 2018 | di Redazione scientifica

Trib. Bari

Canone (aumento)

In tema di contratto di locazione, è valida la rinunzia a domandare la restituzione di somme pagate in più del dovuto a titolo di canoni...

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Lavori su fossa biologica: l’amministratore committente risponde di lesioni aggravate

14 Giugno 2018 | di Maria Beatrice Magro

Trib. Firenze

Responsabilità penale dell’amministratore

La sentenza del Tribunale di Firenze in commento afferma la responsabilità penale dell’amministratore di condominio, che commissiona lo spurgo e la manutenzione straordinaria della fossa biologica a servizio del condominio, per le lesioni aggravate (stato di coma da intossicazione acuta) cagionato ai lavoratori dell’impresa edile ed a terzi estranei, a causa della forte emissione di gas tossici provenienti dalla fossa biologica, non completamente depurata dall’impresa di spurgo e in pessimo stato di manutenzione...

Leggi dopo
News News

Consumi elettrici troppo bassi: scatta la revoca dell’agevolazione ICI

14 Giugno 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Impianto elettrico

I consumi elettrici diventano prova per stabilire se un contribuente risiedeva o meno nell’immobile per il quale fruiva dell’agevolazione ICI per l’abitazione principale e, nel caso siano troppo bassi, scatta anche la revoca del beneficio. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con l’ordinanza del 7 giugno 2018 n. 14793, con la quale il Palazzaccio è tornato ad occuparsi della vecchia Imposta Comunale sugli Immobili...

Leggi dopo
La Bussola LA BUSSOLA

Amministratore (rappresentanza sostanziale)

13 Giugno 2018 | di Patrizia Petrelli

L'amministratore, nei limiti delle attribuzioni stabilite dalla legge o dei maggiori poteri conferitigli dal regolamento di condominio o dall'assemblea, ha la rappresentanza sostanziale dei partecipanti al condominio. Nell'ambito di questo potere può compiere, a nome e per conto del condominio, con effetti vincolanti su tutti i condomini, gli atti che rientrano nelle sue “ordinarie” attribuzioni e relativi alla gestione di beni e servizi comuni, senza necessità di alcuna autorizzazione dell'assemblea; nel caso di atti eccedenti le “ordinarie” attribuzioni sarà necessaria una apposita delibera assembleare, mentre in ipotesi di atti che riguardano posizioni individuali dei singoli condomini occorrerà un mandato ad hoc da parte degli stessi condomini.

Leggi dopo

Pagine