Quesiti Operativi

Quesiti Operativi

Dissociazione dalla lite

23 Maggio 2018 | di Massimo Ginesi

Dissenso alle liti

Tizio impugna una delibera assembleare invocandone l'annullabilità (l'impugnazione verrà accolta). A distanza di qualche mese anche Caio impugna la medesima delibera per non essere stato ritualmente convocato (anche tale impugnazione verrà accolta) e Tizio comunica il proprio dissenso alla lite. Il dissenso viene però respinto dal Condominio in quanto ritenuto non applicabile per le liti tra singolo condomino e condominio. È corretto il diniego del Condominio sebbene la posizione di Tizio non possa essere parificata a quella degli altri condomini che non hanno impugnato la delibera?

Leggi dopo

Impugnazione di delibera e successiva conferma da parte dell’assemblea

16 Maggio 2018 | di Luigi Salciarini

Impugnazione della delibera (modalità e termini)

La delibera annullabile può essere sanata da una semplice riconferma successiva dell'assemblea? Se si trattasse di un negozio annullabile, sarebbe sufficiente rivotare senza dar atto del vizio che si intendeva sanare e, soprattutto, senza formalmente revocarla?

Leggi dopo

Fumi del ristorante e installazione della canna fumaria

10 Maggio 2018 | di Enrico Morello, Edoardo Valentino

Canne fumarie e sfiatatoi

Tizio ha intenzione di affittare un locale sito al piano terra di uno stabile al fine di realizzare un ristorante e ha necessità di installare una canna fumaria in grado di convogliare all’esterno i fumi della cucina. Cosa può fare Tizio qualora alcuni dei condomini non consentano l’installazione del manufatto?

Leggi dopo

Servitù di accesso e ripartizione delle spese tra i condomini

07 Maggio 2018 | di Luigi Salciarini


Spese (criteri generali di ripartizione)

La strada di accesso ad un condominio è di proprietà di terzi. Negli atti notarili sono previste le quote di ripartizione delle spese di manutenzione tra fondi dominanti e fondo servente. Il condominio come ripartisce al proprio interno le spese sostenute? Per millesimi ex 1123 c.c. o in parti uguali tra i condomini?

Leggi dopo

Competenza in caso di decreto ingiuntivo per il recupero di canoni locatizi di importo inferiore ad euro 5.000

03 Maggio 2018 | di Rosaria Giordano

Controversie locatizie

Il quesito si correla all’esigenza di coerenziare la generale competenza del giudice di pace per le cause in tema di beni mobili fino all’importo di euro 5.000, fissata dall’art. 7 c.p.c., con l’altrettanto generale competenza del tribunale per le controversie in materia locatizia.

Leggi dopo

I millesimi e “la testa” del delegato non devono conteggiarsi ai fini dei limiti alle deleghe

30 Aprile 2018 | di Augusto Cirla


Assemblea (quorum costitutivi e deliberativi)

Un condomino, che da solo rappresenta 233,72 millesimi del condominio (condominio composto da più di 20 proprietari), afferma che può portare in assemblea deleghe fino ad un massimo di 200 millesimi, interpretando l'art. 67 disp. att. c.c. (“...il delegato non può rappresentare più di un quinto dei condòmini ...”) come valido solo per le deleghe. Se così fosse, nel caso in esame, un solo condomino potrebbe rappresentare fino ad un massimo di 433,72 millesimi. Pertanto, il quinto dei condomini del condominio come riportato dall'art. 67 disp. att. c.c. deve intendersi escluso il proprietario o compreso?

Leggi dopo

L’amministratore e la formazione periodica

17 Aprile 2018 | di Enrico Morello, Edoardo Valentino

Amministratore (requisiti e incompatibilità)

Quali sono gli obblighi formativi dell'amministratore?

Leggi dopo

Rifacimento del tetto di proprietà esclusiva

11 Aprile 2018 | di Luigi Salciarini

Tetto

Qual è il criterio di ripartizione condominiale delle spese di rifacimento del tetto di proprietà esclusiva?

Leggi dopo

È legittima la richiesta del conduttore di riduzione del canone di locazione nel caso di mancato utilizzo dell’acqua potabile

04 Aprile 2018 | di Nicola Frivoli


Canone (riduzione e autoriduzione)

Può il conduttore rifiutarsi di pagare il canone di locazione e spese condominiali per il fatto che da i rubinetti dell’appartamento sgorga acqua potabile sporca?

Leggi dopo

Valore dell'immobile perito

27 Marzo 2018 | di Alberto Celeste

Perimento dell’edificio

Posto che l'art. 1128 c.c. pone due diverse regolamentazioni in relazione alla precisa quantità della struttura distrutta (uguale o superiore ai tre quarti oppure inferiore a tale frazione), qual è il metodo di calcolo da seguire per determinare il valore dell'immobile perito?

Leggi dopo

Pagine