Quesiti Operativi

Quesiti Operativi

Indennizzabilità del danno da rottura di tubazioni interrate

17 Agosto 2018 | di Paolo Gatto

Assicurazione del condominio

Cosa succede se a rompersi ed a cagionare danni, siano i tubi interrati sotto l'edificio o in terreno condominiale adiacente, in queste ipotesi interviene l'assicurazione condominiale?

Leggi dopo

Nomina giudiziale e mediazione

03 Agosto 2018 | di Patrizia Petrelli

Amministratore (nomina giudiziale)

Prima di richiedere la nomina giudiziale occorre esperire la procedura obbligatoria di mediazione?

Leggi dopo

Compensazione crediti fra condominio e condomino

02 Agosto 2018 | di Massimo Ginesi

Riscossione dei contributi condominiali

Tizio è creditore del condominio in virtù di un precedente accordo. Cambia l'amministratore del condominio ed il nuovo amministratore, che non è informato del credito di Tizio, propone all'as-semblea condominiale di approvare il bilancio consuntivo...

Leggi dopo

Esecuzione di lavori condominiali e attività di tutela dell’amministratore

27 Luglio 2018 | di Monica Pilot

Opere sulle parti comuni dell’edificio

Il proprietario di un appartamento al piano terra, con relativo giardino costruisce una doccia esterna utilizzando, per uno dei tre lati, la parete condominiale. In fase di lavori condominiali, alla necessita di allestire il ponteggio, le restanti pareti della doccia ne impediscono il montaggio. Quali attività può svolgere l'amministratore nei confronti del condomino?

Leggi dopo

Utilizzo della facciata comune da parte del singolo condomino per apporvi una canna fumaria

23 Luglio 2018 | di Enrico Morello

Uso delle cose comuni (pari uso)

Un condomino, dopo aver informato il condominio sull'impossibilità di installare la canna fumaria del nuovo impianto di riscaldamento privato privato nel vecchio passaggio risultato ostruito da tondini di ferro verosimilmente risalenti alla costruzione dell'edificio condominiale, scrive all'amministratore...

Leggi dopo

Eccedenza acqua in condominio: criterio di riparto spese

20 Luglio 2018 | di Maurizio Tarantino

Impianto idrico e fognario

Per quanto attiene l'eccedenza di acqua in condominio, quale sarebbe la giusta ripartizione della spesa eccedente?

Leggi dopo

Morosità del conduttore e diritto al risarcimento del danno per il locatore

17 Luglio 2018 | di Massimo Ginesi

Morosità (inadempimento)

Sono proprietario di un immobile che ho acquistato tramite un mutuo ipotecario nel 2008. Nel 2012 affitto detto immobile ad una società e contestualmente rinegozio il mutuo obbligandomi a pagare le rate me-diante i soldi che incasso dall'affitto. Dal 2016 il mio inquilino non paga più il canone e la banca un anno fa ha deciso di pignorarmi l'immobile. Posso agire in via giudiziale contro l'inquilino per la richiesta di risarci-mento danni?

Leggi dopo

Intervento su condotta fognaria

13 Luglio 2018 | di Monica Pilot

art. 1117 c.c.

Impianto idrico e fognario

In un condominio formato da 12 condòmini, il proprietario di un appartamento al piano terra avente giardino pertinenziale di sua esclusiva proprietà, (munito di approvazione assembleare) pavimenta parte del giardino. Sotto alla pavimentazione vi è la condotta fognaria che necessita di un intervento, i lavori di ripristino della pavimentazione a chi spettano? al privato o al condominio?

Leggi dopo

Disdetta del locatore e morosità degli oneri condominiali

11 Luglio 2018 | di Maurizio Tarantino

Disdetta

Tizio ha locato un immobile nel 2009 con un contratto 4+4, alla prima scadenza è stato modificato con un 3+2 equo canone, all'ulteriore scadenza dei tre anni è stato modificato con un altro 3+2 ma con un canone di locazione inferiore. Ora siamo alla scadenza del primo triennio e vorrebbe fare disdetta. È corretto interpretare i tre contratti come un unicum per il quale non vi è mai stata novazione e quindi la disdetta non è vincolata ai gravi motivi o alle motivazioni ex art. 3 legge 431/98? Ed ancora, essendo il conduttore debitore per oneri condominiali del 2012 l'interpretazione di una mancata novazione può portare a uno sfratto per morosità?

Leggi dopo

La convocazione del supercondominio (con meno di sessanta partecipanti) può essere effettuata dall'amministratore del singolo edificio?

05 Luglio 2018 | di Emanuele Bruno

Supercondominio (assemblea e amministratore)

All'amministratore di un singolo edificio facente parte di un supercondominio con meno di 60 partecipanti, è concesso per propria iniziativa, convocare l’assemblea di tutti i partecipanti allo stesso supercondominio per nominare il superamministratore lì dove non sia mai stato nominato prima d’ora ovvero si tratta di iniziativa propria ed esclusiva del singolo condomino?

Leggi dopo

Pagine