News

News

Agevolazione prima casa: terreni acquistati insieme a fabbricati

27 Aprile 2021 | di Redazione scientifica

Risp. AE

Recupero edilizio

I terreni a destinazione edificatoria acquistati insieme al fabbricato non possono godere dell'agevolazione prima casa, questo quanto ha specificato l'Agenzia delle Entrate nella Risposta del 9 aprile 2021, n. 234.

Leggi dopo

Sostituzione della copertura in amianto di un capannone di proprietà esclusiva inserito in un condominio orizzontale: chi paga?

27 Aprile 2021 | di Maurizio Tarantino

Cass. civ.

Spese (criteri generali di ripartizione)

La comproprietà di una o più cose, non incluse tra quelle elencate nell’art. 1117 c.c., quale, nella specie, un tetto avente funzione di copertura di una sola delle unità immobiliari comprese in un condominio orizzontale, può essere attribuita a tutti i condomini quale effetto dell’acquisto individuale operato con i rispettivi atti di una quota di tale bene, oppure in forza di un contratto costitutivo di comunione, ai sensi degli artt. 1350 n. 3 e 2643 n. 3, c.c., recante l’inequivoca manifestazione del consenso unanime dei condomini, espressa nella forma scritta essenziale, alla nuova situazione di contitolarità degli immobili individuati nella loro consistenza e localizzazione.

Leggi dopo

Revisione delle tabelle millesimali: spetta al Giudice eliminare le difformità riscontrate

22 Aprile 2021 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Tabelle millesimali (modifica e revisione)

Ove un condomino abbia chiesto la revisione delle tabelle millesimali deducendo la divergenza tra i valori effettivi e quelli accertati in tabella, spetta al Giudice verificare i valori di ciascuna delle unità immobiliari, tenendo conto di tutti gli elementi oggettivi, quali la superficie, l’altezza del piano, la luminosità, l’esposizione, incidenti sul valore effettivo di esse e quindi di adeguarvi le tabelle, eliminando le difformità riscontrate.

Leggi dopo

Se nessuna delle parti provvede ad attivare la procedura di mediazione, l’opposizione al decreto ingiuntivo è improcedibile

09 Aprile 2021 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Mediazione obbligatoria (condominio)

L'onere di attivarsi per promuovere la mediazione spetta all’opposto e l’attribuzione a quest’ultimo non è irrilevante sul piano delle conseguenze, in quanto, pur essendo la pronuncia quella di improcedibilità in ogni caso, se l’onere spetta all’opposto il decreto ingiuntivo è revocato, mentre se l’onere è fatto gravare sull’opponente l’ingiunzione diventa irrevocabile.

Leggi dopo

Superbonus: ville con ampliamento

08 Aprile 2021 | di Redazione scientifica

Risp. AE

Recupero edilizio

Indicazioni per usufruire del superbonus per interventi su abitazioni esistenti.

Leggi dopo

La natura pertinenziale di un vano sottotetto messa in discussione

06 Aprile 2021 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Sottotetti

La Corte di Cassazione rigetta il ricorso di un ex condomino concernente la natura pertinenziale del vano sottotetto di un edificio, sottolineando che «allorchè il sottotetto assolva all’esclusiva funzione di isolare e proteggere dal caldo, dal freddo e dall’umidità l’appartamento dell’ultimo piano, e non abbia dimensioni e caratteristiche tali da consentire l’utilizzazione come vano autonomo, va considerato pertinenza di tale appartamento».

Leggi dopo

Indipendenza delle vicende debitorie dell’ente condominiale verso i suoi appaltatori e del condomino moroso verso il Condominio

01 Aprile 2021 | di Maurizio Tarantino

Cass. civ.

Spese (criteri generali di ripartizione)

L'obbligo del singolo di pagare al Condominio le spese dovute e le vicende debitorie del Condominio verso i suoi appaltatori rimangono del tutto indipendenti. Appare dunque evidente la diversità dell'azione diretta alla riscossione dei contributi condominiali nei confronti dei partecipanti, rientrante nella legittimazione dell'amministratore, rispetto all'azione per il pagamento del corrispettivo contrattuale esercitata dal terzo creditore verso il singolo condomino sul presupposto della riferibilità diretta dei debiti condominiali ai singoli membri del gruppo.

Leggi dopo

Un chiosco alimentare posizionato vicino a casa non viola la normativa sulle distanze

30 Marzo 2021 | di Attilio Ievolella

Cass. civ.

Distanze legali

Respinte le istanze volte alla «demolizione o all’arretramento» del chiosco avanzate dal proprietario di un'abitazione al Comune. Decisiva la collocazione del chiosco sul marciapiede della piazza, cioè su un’area appartenente al demanio comunale: ciò esclude l’applicabilità della normativa sulle distanze minime tra edifici.

Leggi dopo

E’ legittima l’azione del Condominio diretta a tutelare il bene comune nel rispetto dei limiti dell’art. 1102 c.c.

29 Marzo 2021 | di Nicola Frivoli

Cass. civ.

Uso delle cose comuni (pari uso)

Il condomino che si serve del muro perimetrale per ricavarne maggiore vantaggio nel godimento di una unità immobiliare già strutturalmente e funzionalmente collegata al bene comune, lo fa nell’esercizio del diritto di condominio, i cui limiti sono segnati dall’art. 1102 c.c., non avvalendosi di una servitù.

Leggi dopo

L’amministratore di Condominio revocato senza giusta causa ha diritto al risarcimento del danno

23 Marzo 2021 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Amministratore (revoca giudiziale)

In caso di revoca dell'amministratore di condominio prima della scadenza del termine previsto nell’atto di nomina, egli ha diritto, oltre che al soddisfacimento dei propri eventuali crediti, altresì al risarcimento dei danni, in applicazione dell’art. 1725, comma 1, c.c., salvo che sussista una giusta causa, indicativamente ravvisabile tra quelle che giustificano la revoca giudiziale dello stesso incarico.

Leggi dopo

Pagine