News

News

Sulla ripartizione delle spese per il portiere del Condominio

30 Luglio 2020 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Portierato (servizio di)

Nel Condominio, l’attività di custodia e di vigilanza è dal portiere svolta anche nell’interesse dei proprietari delle unità immobiliari accessibili direttamente dalla strada mediante autonomo ingresso e le spese del servizio di portierato vanno ripartite ai sensi dell’art. 1123 c.c., in misura proporzionale al valore della proprietà di ciascuno dei condomini.

Leggi dopo

Danni da perdite idriche nel condominio: è ammissibile la domanda di risarcimento proposta verso la singola condomina?

29 Luglio 2020 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Impianto idrico e fognario

Nel caso di danni derivanti da perdite idriche provenienti da un tubo condominiale, il danneggiato può domandare il risarcimento alla singola condomina, nei limiti della quota, non ricorrendo il litisconsorzio necessario tra tutti i condomini ed essendo il risarcimento dei danni da cosa in custodia di proprietà condominiale sottoposto alla regola della responsabilità solidale ex art. 2055 c.c.

Leggi dopo

Il regolamento condominiale non può vietare il distacco dall'impianto centralizzato di riscaldamento

28 Luglio 2020 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Distacco dall’impianto centralizzato di riscaldamento

La clausola del regolamento condominiale che prevede il divieto di rinunciare all'utilizzo dell'impianto centralizzato di riscaldamento e di distaccare le diramazioni della propria unità immobiliare è nulla, sempre che il distacco non cagioni alcun notevole squilibrio di funzionamento dell'impianto stesso.

Leggi dopo

Il Decreto Semplificazioni facilita l’eliminazione delle barriere architettoniche in Condominio

28 Luglio 2020 | di Maurizio Tarantino

Barriere architettoniche

Un condomino può realizzare a proprie spese interventi per l’eliminazione delle barriere architettoniche e interventi agevolati dal Superbonus 110%, anche servendosi della cosa comune, nel rispetto dei limiti imposti dal Codice Civile.

Leggi dopo

Per affermare la condominialità del sottotetto servono prove concrete

27 Luglio 2020 | di Edoardo Valentino

Cass. civ.

Sottotetti

Al fine di comprendere se il sottotetto abbia natura condominiale è necessario svolgere un'indagine in concreto volta alla verifica che le caratteristiche strutturali e funzionali dell'immobile siano tali da consentire un uso prevalente in funzione della generalità dei condomini, e non solo dei proprietari degli appartamenti siti all'ultimo piano.

Leggi dopo

Il Condominio può agire nei confronti del soggetto che ha sostituito l'amministratore?

24 Luglio 2020 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Amministratore (legittimazione attiva)

In caso di sostituzione dell'amministratore, se il sostituito non può esercitare azione contrattuale nei confronti del sostituto, per pregressa rinuncia o per avvenuta ratifica dell'operato, il condominio, in quanto mandante, non ha alcuna possibilità di agire nei confronti del nuovo amministratore.

Leggi dopo

Contratto di locazione e clausola di pagamento al conduttore delle migliorie apportate sull'immobile

22 Luglio 2020 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Miglioramenti alla cosa locata

Non è meramente potestativa la clausola accessoria nel contratto di locazione che prevede che il locatore paghi al conduttore gli importi spettanti per le migliore poste in essere sull'immobile da questi in caso di recesso, disdetta e risoluzione del contratto.

Leggi dopo

Conversione del Decreto Rilancio e riflessi sulla proprietà immobiliare: proroga del blocco degli sfratti e credito di imposta

22 Luglio 2020 | di Maurizio Tarantino

Esecuzione per rilascio

È stato confermato, nella conversione in legge del Decreto Rilancio, il credito d’imposta per i canoni di locazione degli immobili a uso non abitativo e affitto d’azienda. Oltre a ciò, è stato prorogato il blocco degli sfratti riguardante sia gli immobili ad uso abitativo che quelli ad uso diverso. Ciò comporta che tutti i provvedimenti di rilascio di immobili già avviati in precedenza ed ora in corso vengono sospesi nella loro attuazione. Di conseguenza, neppure l’ufficiale giudiziario che fosse stato già incaricato in precedenza dello sgombero potrà accedere all’immobile per liberarlo.

Leggi dopo

Le condizioni per l'usucapione del lastrico solare

20 Luglio 2020 | di Maurizio Tarantino

Cass. civ.

Usucapione delle parti comuni

Il condomino può usucapire il lastrico solare; a tal fine, però, non è sufficiente che gli altri condomini si siano astenuti dall'uso del bene comune, bensì occorre allegare e dimostrare di avere goduto del bene stesso attraverso un proprio possesso esclusivo in modo inconciliabile con la possibilità di godimento altrui e tale da evidenziare un'inequivoca volontà di possedere "uti dominus" e non più "uti condominus", senza opposizione, per il tempo utile ad usucapire.

Leggi dopo

Lavori sul tetto e ratifica della domanda di sanatoria edilizia: escluso il conflitto di interesse dei condomini dell'ultimo piano

17 Luglio 2020 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Conflitto di interessi

La Cassazione conferma l'insussistenza di un conflitto di interesse dei condomini dell'ultimo piano che abbiano partecipato favorevolmente alla delibera assembleare di ratifica della domanda di sanatoria edilizia per i lavori di rifacimento del tetto che hanno reso agibili i rispettivi vani sottotetto.

Leggi dopo

Pagine