News

News

Immobile alienato: nulla la clausola con cui il venditore si riserva la proprietà di una parte del cortile comune

28 Gennaio 2021 | di Maurizio Tarantino

Cass. civ.

Parti comuni (presunzione e titolo contrario)

La clausola, contenuta nel contratto di vendita di un'unità immobiliare di un condominio, con la quale viene esclusa dal trasferimento la proprietà di alcune delle parti comuni è nulla poiché, mediante la stessa, s'intende attuare la rinuncia di un condomino alle predette parti che è, invece, vietata dal capoverso dell'art. 1118 c.c.. Difatti, esiste l'interesse del condominio di godere del cortile come bene comune con tutte le facoltà inerenti e a non lasciare, per una percentuale del 50%, tali beni al venditore del secondo piano del fabbricato ed estraneo al condominio residenziale.

Leggi dopo

Fatture esagerate: l’utente deve dimostrare il malfunzionamento del contatore

22 Gennaio 2021 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Impianto idrico e fognario

In tema di somministrazione con registrazione del consumo mediante apparecchiature meccaniche o elettroniche, in virtù del principio di vicinanza della prova, spetta all’utente contestare il malfunzionamento del contatore richiedendone apposita verifica. Il gestore, a quel punto, avrà l’onere di provare che lo strumento sia perfettamente funzionante.

Leggi dopo

L’uso più intenso delle parti comuni non può essere fatto se comporta un danno per gli altri condomini

19 Gennaio 2021 | di Edoardo Valentino

Cass. civ.

Uso delle cose comuni (pari uso)

L’uso più intenso della cosa comune è consentito, ma questo non deve comportare una violazione dell’equilibrio statico e della sicurezza dello stabile, né prevaricare gli altri condomini dalla possibilità di realizzare un uso quanto meno paritetico del bene. Nel caso vengano violati i predetti principi di gestione, non si assiste ad un uso più intenso, ma vera e propria occupazione abusiva delle parti comuni.

Leggi dopo

Nuovo d.p.c.m. 2021: conferma dell’assemblea in presenza e a distanza

18 Gennaio 2021 | di Redazione scientifica

Assemblea (discussione e votazione)

Come per i precedenti decreti, sono possibili le riunioni in presenza, ma resta la forte raccomandazione a svolgerle a distanza.

Leggi dopo

Covid-19, blocco degli sfratti e mancata liberazione dell’immobile promesso in vendita: quali effetti sul contratto?

08 Gennaio 2021 | di Fabio Valerini

Trib. Milano

Convalida di licenza e sfratto

Cosa può fare o non può fare il promissario acquirente quando la prestazione del promissario venditore non può essere (temporaneamente) adempiuta per factum principis?: rimedi cautelari e giudiziali.

Leggi dopo

Il conduttore subentrante in un immobile risponde in proprio in caso di condanna ad un non facere

05 Gennaio 2021 | di Nicola Frivoli

Cass. civ.

Conduttore (obblighi)

L’accertamento contenuto nella sentenza costituente titolo esecutivo relativo allo svolgimento all’interno di un immobile di una attività contraria al regolamento di condominio, produce effetti anche nei confronti di un nuovo e diverso conduttore che ha conseguito la detenzione dell’immobile solo dopo la formazione del suddetto titolo esecutivo.

Leggi dopo

Legge di bilancio e decreto mille proroghe: sfratti bloccati e bonus affitto

04 Gennaio 2021 | di Redazione scientifica

D.l. 31 dicembre 2020, n. 183

Esecuzione per rilascio

Nuova proroga del blocco degli sfratti. La norma individua la sospensione dell’esecuzione dei provvedimenti di rilascio degli immobili anche ad uso non abitativo fino al 30 giugno 2021.

Leggi dopo

Videosorveglianza: pubblicate le faq del garante della privacy

14 Dicembre 2020 | di Redazione scientifica

Videosorveglianza

Per installare un impianto di videosorveglianza non è necessaria un’autorizzazione da parte del Garante, ma il titolare deve sempre effettuare una valutazione sulla liceità e sulla proporzionalità del trattamento, stabilendo anche se sia necessaria o meno una valutazione d’impatto. È sempre necessario, comunque, esporre un cartello per assolvere l’obbligo di informazione con informativa estesa e completa, da compilare a cura di chi effettua le videoriprese.

Leggi dopo

Sulla risoluzione del contratto di locazione per morosità del conduttore

10 Dicembre 2020 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Morosità (inadempimento)

In tema di contratto di locazione, ai fini dell’emissione della richiesta pronunzia costitutiva di risoluzione del contratto per morosità del conduttore il giudice deve valutare la gravità dell’inadempimento di quest’ultimo anche alla stregua del suo comportamento successivo alla proposizione della domanda.

Leggi dopo

Valida la costituzione del condominio in appello mediante la procura conferita al difensore in primo grado

10 Dicembre 2020 | di Nicola Frivoli

Cass. civ.

Amministratore (rappresentanza sostanziale)

È infondato il ricorso per cassazione, avverso la pronuncia della Corte d’Appello, in tema di difetto di procura conferita al difensore, atteso che il mutamento della persona dell’amministratore in corso di causa non ha immediata incidenza sul rapporto processuale che, in ogni caso, sia dal lato attivo che da quello passivo, resta riferito al condominio, il quale opera, nell’interesse comune dei condomini attraverso l’assemblea senza bisogno del conferimento dei poteri rappresentativi per ogni grado e fase del giudizio.

Leggi dopo

Pagine