News

News

L’accertamento della violazione delle norme in tema di distanze

29 Settembre 2021 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Distanze legali

«Ove il giudice accerti l’avvenuta realizzazione di una costruzione in violazione delle distanze ex art. 873 c.c. deve ordinarne la riduzione in pristino con demolizione delle parti che superano tali limiti e non può, viceversa, soltanto disporre l’esecuzione di accorgimenti idonei ad impedire l’esercizio della veduta sul fondo altrui, consistenti in opere che rendano impossibile il “prospicere” e “l’inspicere in alienum” […]».

Leggi dopo

Superbonus condominio: chi si accolla le spese è l'unico responsabile

27 Settembre 2021 | di Redazione scientifica

Risp. AE

Recupero edilizio

In tema di Superbonus, uno o più condómini possono decidere di accollarsi l'intera spesa e, in caso di non corretta fruizione, sono gli unici a rispondere (Risp. AE 22 settembre 2021 n. 620).

Leggi dopo

Il diritto di prelazione nell’affitto di fondi rustici

27 Settembre 2021 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Prelazione

In tema di contratti agrari, ai fini del riconoscimento del diritto di prelazione devono coesistere le condizioni di cui all’art. 4-bis l. n. 203/1982.

Leggi dopo

Green pass obbligatorio anche per gli amministratori di condominio

23 Settembre 2021 | di Redazione scientifica

d.l.

Amministratore (requisiti e incompatibilità)

La legge sull’obbligatorietà del Green Pass sul luogo di lavoro per i professionisti prevede anche per l’amministratore di condominio, come tale, e per i suoi collaboratori di studio, l’obbligo di Certificazione Covid.

Leggi dopo

Edifici di edilizia convenzionata e vincolo nel prezzo di vendita: la parola alle Sezioni Unite

21 Settembre 2021 | di Edoardo Valentino

Cass. civ.

Vendita dell’unità immobiliare

Nel caso di edifici realizzati ai sensi degli articoli 7-8, l. 28 gennaio 1977 n. 10 (c.d. Legge Bucalossi), ossia con contributi inferiori per la realizzazione di immobili di edilizia convenzionata, è chiaro che il prezzo di vendita dal costruttore al primo compratore debba essere “calmierato” e indicato nella convenzione di cui alla citata legge. Il prezzo così vincolato, però, deve essere considerato valido solo nel negozio giuridico tra il costruttore ed il primo compratore o anche per le successive compravendite?

Leggi dopo

Cessione bonus locazione: nuovo modello di comunicazione e adeguamento procedura web

17 Settembre 2021 | di Paolo Parisi

Provv. AE

Recupero edilizio

La procedura web di comunicazione delle cessioni dei crediti locazione è stata modificata con un recente provvedimento dell'AE per tenere conto dell'estensione dei crediti d'imposta operata dal decreto Sostegni-bis: contestualmente è stato approvato un nuovo modello di comunicazione che consente la cessione del tax credit locazione derivante da contratti soggetti a registrazione in caso d'uso.

Leggi dopo

Ministero della Giustizia: cambiamento di rotta su chi comunica alla parte chiamata la domanda di mediazione

16 Settembre 2021 | di Fabio Valerini

Mediazione obbligatoria (condominio)

Il Ministero della Giustizia con una nota del 9 settembre 2021 diramata a tutti gli Organismi di mediazione interviene sulla questione relativa all’individuazione del soggetto obbligato alla comunicazione di cui all’art. 8, comma 1, d.lgs. n. 28/2010 chiarendo se spetta all’Organismo ovvero alla parte istante.

Leggi dopo

Agevolazioni prima casa e vendita infrannuale di altro immobile agevolato in successione

13 Settembre 2021 | di Raffaele Rizzardi

Ris. AE

Recupero edilizio

La possibilità di fruire delle agevolazioni “prima casa” può confliggere con il possesso di altro immobile che ha beneficiato di agevolazioni, non solo in caso di acquisto ordinario, ma anche in successione. Pur essendo disposizioni contenute in fonti normative differenziate, la vendita del primo immobile entro un anno dall'acquisto del secondo consente di beneficiare delle agevolazioni anche per quest'ultimo (Risp. AE 25 agosto 2021 n. 551).

Leggi dopo

La ripartizione delle spese condominiali è basata sul principio di proporzionalità

10 Settembre 2021 | di Nicola Frivoli

Cass. civ.

Spese (criteri generali di ripartizione)

Nell’applicare il criterio della ripartizione delle spese, va considerata l’esigenza di evitare un indebito arricchimento rispettivamente a favore e a discapito dei singoli condomini quando un servizio comune è destinato ad esser fruito in misura diversa dai condomini. Ne consegue che vanno ripartite tra tutti i condomini, in proporzione al valore della quota di ciascuno, le spese attinenti alle parti comuni dell’edificio, qualora invece l’utilità riguardi la singola proprietà esclusiva, non sussiste l’obbligo in capo a tutti i condomini di contribuire alle spese relative.

Leggi dopo

Illegittima l’incorporazione di parti comuni nell’unità immobiliare di esclusiva proprietà

31 Agosto 2021 | di Redazione scientifica

Trib. Genova

Parti comuni (presunzione e titolo contrario)

In tema di possesso dei condomini sulle parti comuni, l’uso della cosa comune e i lavori per il miglior godimento della stessa ex art. 1102 c.c. non possono mai concretizzarsi nell’appropriazione sostanziale del bene mediante uno spoglio degli altri condomini, sicché l’effettuazione di lavori che incorporino nella proprietà individuale parti condominiali quali le scale e il pianerottolo si concretizzano in una turbativa del possesso che legittima il Condominio o uno dei singoli condomini alla relativa azione di manutenzione, a nulla rilevando che tali parti comuni siano poste a servizio esclusivo di una porzione dello stabile di proprietà esclusiva.

Leggi dopo

Pagine