News

News

Diritto di riscatto: la mancata comunicazione della vendita da parte del proprietario non dà diritto al risarcimento

04 Aprile 2022 | di Edoardo Valentino

Vendita dell’unità immobiliare

Nell’ambito della compravendita di immobili urbani adibiti ad uso diverso dall’abitativo, la l. n. 392/1978 prevede un obbligo per il proprietario di comunicare al conduttore l’intenzione di alienare il bene. La mancata comunicazione comporta il diritto - della durata di sei mesi - del conduttore di esercitare il diritto di riscatto dell’immobile al prezzo della precedente vendita, e non da invece diritto ad alcun risarcimento.

Leggi dopo

Quando il regolamento condominiale può vietare al condomino l’attività di affittacamere?

01 Aprile 2022 | di Redazione scientifica

Trib. Roma

Bed & breakfast

Il divieto di svolgere l’attività di affittacamere è opponibile al singolo condomino quando «il regolamento abbia valenza contrattuale per essere stato predisposto dall’unico proprietario originario dell’edificio e richiamato nei singoli atti d’acquisto […]».

Leggi dopo

Cade dalle scale condominiali, ma non riceve il risarcimento perché conosceva lo stato dei luoghi

31 Marzo 2022 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Responsabilità per parti comuni in custodia

La Suprema Corte, con la sentenza n. 9437/2022, ha rigettato il ricorso di un ex condomino caduto dalle scale.

Leggi dopo

Sullo scioglimento del Condominio ed il termine “edificio”

30 Marzo 2022 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Scioglimento del condominio

«Il termine “edificio” evoca la nozione di costruzione, la quale, per dare luogo alla costituzione di più Condomini, dev’essere suscettibile di divisione in parti distinte, aventi ciascuna una propria autonomia strutturale, indipendentemente dalle semplici esigenze di carattere amministrativo».

Leggi dopo

La S.C. sull’interpretazione della clausola compromissoria del regolamento condominiale

28 Marzo 2022 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Regolamento di condominio (limiti)

La tutela riconosciuta al condomino dissenziente contro le deliberazioni condominiali non comporta una riserva di competenza assoluta ed esclusiva del giudice ordinario, e non impedisce l'alternativo ricorso ad arbitri.

Leggi dopo

Si impossessa di un terrazzo condominiale adiacente alla sua abitazione: il Condominio non ci sta e si “ribella”

25 Marzo 2022 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Lastrico solare

Respinto il ricorso di un Condomino che aveva abusivamente occupato un terrazzo di pertinenza dell’edificio, senza il consenso degli altri abitanti dello stabile.

Leggi dopo

Niente locale per il custode dello stabile: costruttore condannato a risarcire il Condominio

21 Marzo 2022 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Portineria e alloggio del portiere

Necessario un nuovo processo in appello per quantificare il ristoro economico in favore del Condominio. Evidente, però, l’inadempimento contrattuale addebitabile alla società che ha costruito l’immobile e poi provveduto alla vendita dei singoli appartamenti.

Leggi dopo

Superbonus 110%: in gazzetta ufficiale i nuovi costi massimi ai fini dell’asseverazione della congruità

17 Marzo 2022 | di Redazione scientifica

Decreto MiTE

Recupero edilizio

Il Decreto del MiTE definisce i costi massimi specifici agevolabili per alcune tipologie di beni necessari per l’esecuzione degli interventi agevolabili tramite detrazione fiscale (o cessione o “sconto sul corrispettivo”).

Leggi dopo

La regolarizzazione edilizia della canna fumaria nel Condominio

16 Marzo 2022 | di Redazione scientifica

TAR Lombardia

Canne fumarie e sfiatatoi

Il TAR per la Lombardia, ha respinto il ricorso, riguardante la regolarizzazione edilizia di una canna fumaria realizzata sul terrazzo di un’unità abitativa nella provincia veneta.

Leggi dopo

Condominio, no alla revoca dell’amministratore in prorogatio

16 Marzo 2022 | di Redazione scientifica

App. Lecce

Amministratore (revoca giudiziale)

Per la Corte d’Appello di Lecce, l'amministratore di Condominio uscente, qualunque sia il motivo della cessazione, deve rimanere in carica fino a quando non venga nominato un sostituto.

Leggi dopo

Pagine