News

News

Rivendica ex art. 948 c.c.: la prova rimane ‘diabolica’ anche se il convenuto eccepisce l'usucapione

05 Novembre 2021 | di Andrea Paganini

Cass. civ.

Usucapione delle parti comuni

«Essendo l'usucapione un titolo di acquisto a carattere originario, la sua invocazione, da parte del convenuto con l'azione di rivendicazione, non suppone, di per sé, alcun riconoscimento idoneo ad attuare il rigore dell'onere probatorio a carico del rivendicante, il quale, anche in caso di mancato raggiungimento della prova dell'usucapione, non è esonerato dal dover provare il proprio diritto, risalendo anche attraverso i propri danti causa fino ad un acquisto a titolo originario o dimostrando che egli stesso o alcuno dei suoi danti causa abbia posseduto il bene per il tempo necessario ad usucapirlo».

Leggi dopo

Imu 2021: istanza di rimborso per le rate pagate su immobili locati con sfratti sospesi

03 Novembre 2021 | di Redazione scientifica

D.m.

Esecuzione per rilascio

Nella Gazzetta Ufficiale n. 259 del 29 ottobre 2021 è stato pubblicato il Decreto del 30 settembre 2021 del Mef riguardante la modalità di attuazione del rimborso della prima rata dell'imposta municipale propria (IMU) relativa all'anno 2021 per i proprietari locatori che abbiano ottenuto in proprio favore l'emissione di una convalida di sfratto per morosità.

Leggi dopo

Non è grave se l’avvocato del Condominio non informa l’assemblea dell’accordo con la controparte

02 Novembre 2021 | di Redazione scientifica

Trib. Milano

Assemblea (discussione e votazione)

Il cliente che sostiene di aver subito un danno per l'inesatto adempimento del mandato professionale del suo avvocato ha l'onere di provare: l’esistenza del contratto d’opera professionale; la difettosa o inadeguata prestazione; il nesso di causalità tra questa e il danno lamentato; l’esistenza di un danno risarcibile.

Leggi dopo

Lease-back: è lecita la clausola che consente al cedente, in caso di risoluzione, di trattenere i canoni dovuti per il tempo dell’occupazione

29 Ottobre 2021 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Leasing immobiliare

Il patto di sale and lease-back rispetta l’ordine pubblico economico. Nel contratto di leasing traslativo (sale and lease-back) è valida ed efficace la clausola la quale stabilisca che, in caso di risoluzione per inadempimento dell'utilizzatore, spettino al concedente i canoni già scaduti e i canoni ancora non maturati, scontati al momento della risoluzione del contratto, previa detrazione del valore di mercato del bene oggetto del contratto al momento della risoluzione.

Leggi dopo

Canoni di locazione maggiorati ‘fuori’ dal contratto: al conduttore l’azione di ripetizione

28 Ottobre 2021 | di Gianluca Tarantino

Cass. civ.

Canone (aumento)

Ai contratti di locazione conclusi anteriormente all’entrata in vigore della l. 9 n. 431/1998 e rinnovatisi dopo la sua entrata in vigore, ma non assoggettati al momento della stipulazione alla disciplina della l. n. 392/1978 (legge sul c.d. equo canone) si applica l’art. 13 l. n. 431/1998, con conseguente diritto del conduttore, a far data dalla prima rinnovazione successiva all’entrata in vigore dello ius superveniens, a ripetere il canone di locazione versato in misura superiore a quello risultante dal contratto scritto e registrato.

Leggi dopo

Il rendiconto consuntivo come prova delle morosità relative alle annualità precedenti

28 Ottobre 2021 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Spese (criteri generali di ripartizione)

Il consuntivo per successivi periodi di gestione che, nel prospetto dei conti individuali per singolo condomino, riporti tutte le somme dovute al condominio, comprensive delle morosità relative alle annualità precedenti, una volta approvato dall'assemblea, può essere impugnato ai sensi dell'art. 1137 c.c., costituendo altrimenti esso stesso idoneo titolo del credito complessivo nei confronti di quel singolo partecipante, pur non costituendo un nuovo fatto costitutivo del credito stesso.

Leggi dopo

Il distacco dal riscaldamento condominiale non autorizza la collocazione dei tubi sul terrazzo del terzo

27 Ottobre 2021 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Distacco dall’impianto centralizzato di riscaldamento

L'autorizzazione condominiale a staccarsi dal riscaldamento centralizzato per installare un impianto autonomo, così come la sua completa dismissione, non autorizza anche l'apposizione delle tubature e la realizzazione di «fori di rilevanti dimensioni» su parti dell'edificio nella disponibilità di altri condomini.

Leggi dopo

Violazione delle distanze ma solo se la strada è pubblica

27 Ottobre 2021 | di Donato Palombella

Cass. civ.

Distanze legali

Il caso in esame ha ad oggetto l’interpretazione dell’art. 905 c.c. La norma civilistica prevede che «non si possono aprire vedute dirette verso il fondo del vicino, se tra il fondo di questo e la faccia esteriore del muro in cui si aprono le vedute dirette non vi è la distanza di un metro e mezzo». A finire sotto la lente è, in particolare, il terzo ed ultimo comma, il quale prescrive che «il divieto cessa allorquando tra i due fondi vicini vi è una via pubblica». A questo punto abbiamo un problema: cosa si intende per ‘via pubblica’?

Leggi dopo

Condominio: superbonus 110% sì, ma solo con l’unanimità dei condomini se cambia l’aspetto estetico degli edifici

26 Ottobre 2021 | di Redazione scientifica

Trib. Milano

Assemblea (discussione e votazione)

Il Tribunale di Milano ha sospeso l’esecutività delle delibere con le quali l’assemblea di un condominio milanese di dodici palazzine aveva approvato lavori edili per ben 33 milioni e mezzo di euro, in quanto non adottate all’unanimità.

Leggi dopo

Superbonus 110%: una FAQ AE sulle unità autonome genera dubbi

25 Ottobre 2021 | di Redazione scientifica

Recupero edilizio

L'AE ha aggiornato la guida relativa al Superbonus. L'ultima tra le FAQ riportate in tema di unità autonome non appare coerente con quanto sostenuto dall'AE in recenti risposte (FAQ AE Superbonus).

Leggi dopo

Pagine