News

News

Infiltrazioni provenienti dal terrazzo di copertura del Condominio: sono corresponsabili lo stabile e il proprietario

18 Marzo 2021 | di Edoardo Valentino

Cass. civ.

Lastrico solare

La Suprema Corte ha ritenuto corresponsabili un Condominio ed il proprietario di un terrazzo ricoprente quest’ultimo, a causa di alcune infiltrazioni d’acqua provenienti dal manufatto per la mancata manutenzione.

Leggi dopo

Riduzione del canone per Covid-19 compatibile con la cedolare secca

15 Marzo 2021 | di Redazione scientifica

Risp. AE

Canone (riduzione e autoriduzione)

La riduzione automatica e temporanea del canone di locazione prevista, a causa dell'emergenza sanitaria da Covid-19, da un Accordo territoriale, non preclude il riconoscimento del regime della cedolare secca (Risp. AE 9 marzo 2021 n. 165).

Leggi dopo

Nell’impugnazione del regolamento condominiale devono essere convenuti tutti i condomini

12 Marzo 2021 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Regolamento contrattuale (opponibilità)

Nell’azione di nullità del regolamento condominiale c.d. “contrattuale” sono litisconsorti necessari tutti i condomini, mentre resta privo di legittimazione passiva l’amministratore condominiale.

Leggi dopo

Conversione del decreto milleproroghe: blocco degli sfratti prorogato al 30 giugno 2021

02 Marzo 2021 | di Redazione scientifica

d.l. n. 183/2020 conv. in l. n. 21/2021

Esecuzione per rilascio

Il Decreto milleproroghe conferma la sospensione dell’esecuzione dei provvedimenti di rilascio degli immobili, anche ad uso non abitativo, fino al 30 giugno 2021.

Leggi dopo

Muro di cinta o muro di fabbrica? Questo è il dilemma

01 Marzo 2021 | di Redazione scientifica

Muri

La Corte ribadisce che «l’esenzione dal rispetto delle distanze tra costruzioni, prevista dall’art. 878 c.c., si applica sia ai muri di cinta, qualificati dalla destinazione alla recinzione di una determinata proprietà, dall’altezza non superiore a tre metri, dall’emersione dal suolo nonché dall’isolamento di entrambe le facce da altre costruzioni, sia ai manufatti che, pur carenti di alcuni requisiti indicati, siano comunque idonei a delimitare un fondo ed abbiano ugualmente la funzione e l’utilità di demarcare la linea di confine e di recingere il fondo».

Leggi dopo

Superbonus: abitazione costituita da particelle unite a fini fiscali

26 Febbraio 2021 | di Redazione scientifica

Risp. AE

Recupero edilizio

L'unità residenziale costituita da particelle catastali unite di fatto ai fini fiscali e, dunque, solo formalmente costituita da distinte particelle catastali, deve considerarsi come una unica unità residenziale unifamiliare, con conseguente applicazione di un unico limite di spesa ai fini della fruizione del Superbonus.

Leggi dopo

Il condomino può impugnare il rendiconto consuntivo approvato dall’assemblea?

18 Febbraio 2021 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Rendiconto condominiale

Il rendiconto consuntivo per successivi periodi di gestione che, nel prospetto dei conti individuali per singolo condomino, riporti tutte le somme dovute al Condominio, comprensive delle morosità relative alle annualità precedenti rimaste insolute, una volta approvato dall’assemblea, può essere impugnato ai sensi dell’art. 1137 c.c..

Leggi dopo

La Cassazione sul riscatto dell’alloggio di edilizia residenziale pubblica

15 Febbraio 2021 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Edilizia residenziale pubblica

In tema di cessione in proprietà di alloggi residenziali pubblici, laddove il procedimento attivato con la presentazione della domanda di riscatto si concluda con l’accettazione e la comunicazione del prezzo (determinato ai sensi della L. n. 513 del 1977, art. 28), da parte dell’amministrazione, con conseguente riconoscimento definitivo del diritto dell’assegnatario al trasferimento della proprietà dell’alloggio, suscettibile di esecuzione in forma specifica ex art. 2932 c.c., si attua la trasformazione irreversibile del diritto al godimento dell’alloggio assegnato, condotto in locazione semplice, in diritto al trasferimento della proprietà dell’alloggio stesso.

Leggi dopo

Spetta all’assemblea condominiale l’approvazione del rendiconto e la gestione del residuo attivo

11 Febbraio 2021 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Rendiconto condominiale

In tema di condominio, la circostanza che si provveda, nella delibera assembleare di approvazione del rendiconto presentato dall’amministratore, all’impiego degli attivi di gestione, costituiti dai proventi che il Condominio trae dalla locazione a terzi di parti comuni, al fine di ridurre, per parziale compensazione, l’importo totale delle spese da ripartire tra i singoli condomini, con conseguente proporzionale incidenza sui conti individuali di questi ultimi e sulle quote dovute dagli stessi, non è considerata una causa di invalidità. Essa non pregiudica, inoltre, né l’interesse dei condomini alla corretta gestione del Condominio, né il loro diritto patrimoniale all’accredito della proporzionale somma, perché compensata dal corrispondente minor addebito degli oneri di contribuzione alle spese.

Leggi dopo

I condomini non hanno un'autonoma legittimazione ad impugnare un provvedimento al quale il Condominio abbia fatto acquiescenza

10 Febbraio 2021 | di Maurizio Tarantino

Cass. civ.

Posizione processuale del singolo condomino

In un giudizio di impugnazione, l’intervento operato da singoli condomini per sostenere le difese del condominio si connota come intervento adesivo dipendente. Ne consegue che i poteri dell'intervenuto sono limitati all'espletamento di un'attività subordinata a quella svolta dalla parte adiuvata. Pertanto, in caso di acquiescenza alla sentenza della parte adiuvata, l'interventore adesivo dipendente non può proporre alcuna autonoma impugnazione, né in via principale né in via incidentale.

Leggi dopo

Pagine