News

News su Vedute e luci

Il muro divisorio non può dar luogo all'esercizio di una servitù di veduta

24 Febbraio 2020 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Vedute e luci

Il muro divisorio non può dar luogo all'esercizio di una servitù di veduta, perché ha solo la funzione di demarcazione del confine e tutela del fondo.

Leggi dopo

Vendita dell'immobile senza l'esatta specificazione di servitù: le parti devono osservare le distanze legali

22 Agosto 2019 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Vedute e luci

Le servitù di veduta sono opponibili soltanto se risultano dalla nota di trascrizione dell'atto di acquisto e a condizione che dalla stessa sia possibile desumere l'indicazione del fondo dominante e di quello servente, la volontà delle parti di costituire una servitù, nonché l'oggetto e la portata del diritto, oltre che eventuali termini o condizioni.

Leggi dopo

Le persiane aggravano la servitù sul fondo confinante?

26 Giugno 2019 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Vedute e luci

In tema di lavori, come l'apertura di una finestra o l'ampliamento di una porta, è opportuno verificare la legittimità o meno delle opere. Detto ciò, la collocazione di persiane scorrevoli e di grate più ampie di quelle preesistenti non aggravano la servitù sul fondo confinante.

Leggi dopo

È legittima la porta-finestra che permetta la sola inspectio

29 Maggio 2019 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Vedute e luci

Le porte possono essere anche destinate alla veduta, e le vedute devono essere considerate quando tale congiunta e stabile funzione risulti da elementi non equivoci, che il giudice del merito deve puntualmente accertare e verificare. Pertanto, affinché si possa parlare di veduta, e non di semplice luce, occorre che sia presente non solo la possibilità della inspectio, ma anche quella della prospectio.

Leggi dopo

Per la realizzazione della veranda occorre il permesso di costruire?

09 Maggio 2019 | di Redazione scientifica

Cass. pen.

Vedute e luci

La veranda adiacente al fabbricato, in quanto intervento edilizio che determina una variazione piano-volumetrica ed architettonica dell’immobile nel quale viene realizzata, è soggetta al preventivo rilascio di permesso di costruire.

Leggi dopo

È illegittima la trasformazione di una finestra del muro perimetrale in porta

11 Ottobre 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.,

Vedute e luci

In tema di condominio negli edifici la trasformazione della finestra del muro perimetrale condominiale in porta non costituisce un uso più intenso della cosa comune. Difatti tale trasformazione è illegittima in quanto altera la destinazione e la funzione dell’apertura.

Leggi dopo

Solo una visione comoda sul fondo del vicino caratterizza la veduta

28 Agosto 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ., sez. II, 9 agosto 2018, n. 20691

Vedute e luci

La veduta è tale se permette di affacciarsi sul fondo del vicino e guardare di fronte, obliquamente o lateralmente, senza l’uso di artifizi in condizioni di sufficiente comodità e sicurezza

Leggi dopo

Qual è la disciplina applicabile in tema di apertura di vedute su aree condominiali o comuni?

06 Luglio 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Vedute e luci

La regolamentazione sulle distanze è applicabile quando lo spazio su cui si apre la veduta sia comune, in quanto in comproprietà tra le parti in causa o in condominio, solo se compatibile con la disciplina particolare relativa alle cose comuni, dovendo prevalere in caso di contrasto la regola dettata dall’art. 1102 c.c., secondo la quale ciascun partecipante può servirsi della cosa comune senza alterarne la destinazione o impedire agli altri partecipanti di farne pari uso.

Leggi dopo