Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

In un contratto di locazione l’inutilizzabilità dell'immobile deve essere provata dal conduttore?

08 Agosto 2022 | di Nicola Frivoli

Trib. Massa

Risoluzione del contratto di locazione per fatto del conduttore

Il giudicante è stato chiamato ad accertare e verificare la fondatezza delle domande proposte dal locatore in merito alla risoluzione del contratto di locazione per scadenza naturale e per la risoluzione per inadempimento per la morosità della conduttrice, nonché dell'eccezione di inadempimento del locatore ex art. 1460 c.c.

Leggi dopo

L'istituto di vigilanza che tutela le parti comuni risponde dei furti avvenuti negli esercizi commerciali in condominio?

05 Agosto 2022 | di Maurizio Tarantino

Videosorveglianza

È da escludersi una qualche responsabilità del condominio e dell'istituto di vigilanza nella predisposizione dell'impianto di allarme a tutela di un negozio.

Leggi dopo

La data di rilascio nella licenza per finita locazione

27 Luglio 2022 | di Roberto Masoni

Cass. civ.

Convalida di licenza e sfratto

La decisione in commento solleva il seguente interrogativo: il giudice adito in sede di intimazione di licenza per finita locazione, valendosi dei poteri previsti dall'art. 56 l. 392/1978, può far coincidere la data di rilascio con la data di scadenza del contratto?

Leggi dopo

I pagamenti dell'amministratore tra indebito oggettivo, soggettivo e arricchimento senza causa: un problema irrisolto

25 Luglio 2022 | di Ladislao Kowalski

Trib. Milano

Amministratore (anticipazioni)

Cosa accade se l'amministratore condominiale, infedele o “pasticcione”, per pagare i debiti di un condominio, utilizzi le disponibilità economiche estratte dal conto corrente di altri condominii da lui amministrati?

Leggi dopo

Locazioni ad uso commerciale e inadempimento dell’obbligazione contrattuale

21 Luglio 2022 | di Elena Cremonese

Trib. Verona

Morosità (inadempimento)

L'emergenza epidemiologica da covid-19 è causa oggettiva ed incolpevole di inadempimento all'obbligo del pagamento dei canoni nelle locazioni ad uso commerciale?

Leggi dopo

Decadenza del conduttore dal diritto di riscatto e pretese risarcitorie nei confronti del locatore e del terzo acquirente

14 Luglio 2022 | di Alberto Celeste

Cass. civ.

Riscatto

In una fattispecie analizzata, di recente, dal Supremo Collegio, si è rigettato il ricorso di un conduttore volto ad ottenere dalle controparti il risarcimento del danno, statuendo che i fatti accertati - segnatamente, l'inadempimento del locatore all'obbligo legale della denuntiatio e, poi, l'inerzia, il silenzio o, in genere, la mancata cooperazione ai fini del succedaneo esercizio del diritto di riscatto nei confronti dell'acquirente - non possano, di regola, considerarsi fonte di alcun obbligo risarcitorio nei confronti del medesimo conduttore, il cui eventuale interesse all'acquisto, con diritto di prelazione, dell'immobile locato rimanga inattuato.

Leggi dopo

Le spese condominiali relative all'ascensore possono essere modificate a maggioranza semplice

06 Luglio 2022 | di Edoardo Valentino

Trib. Bari

Tabelle millesimali (modifica e revisione)

Il Tribunale di Bari chiarisce che, laddove il condominio intenda modificare il regolamento condominiale, allora la modifica deve essere sostenuta dall'unanimità dei condomini, mentre, se la variazione riguarda le tabelle millesimali, queste - in caso di mutate condizioni dell'edificio o errore nella loro redazione - possono essere modificate a maggioranza semplice, ai sensi dell'art. 1136 c.c. In caso di modifica dei criteri di pagamento delle spese di gestione dell'impianto di ascensore, poi, il riferimento dovrà essere ai criteri di cui all'art. 1124 c.c., il quale prevede che la relativa spesa sia ripartita tra i condomini “per metà in ragione del valore delle singole unità immobiliari e per l'altra metà esclusivamente in misura proporzionale all'altezza di ciascun piano dal suolo”.

Leggi dopo

Il mancato pagamento del canone è giustificato dalle limitazioni della normativa emergenziale?

05 Luglio 2022 | di Elena Cremonese

Trib. Venezia

Morosità (inadempimento)

Ancora una volta la normativa emessa a seguito dell'emergenza sanitaria da Covid-19 pone dei dubbi in ordine alla sua diretta applicabilità nei contratti di locazione, essendo doverosa, sul punto, una chiara precisazione sui reali destinatari delle disposizioni emanate. Esse, infatti, sarebbero orientate a tutelare le attività commerciali svolte all'interno di beni immobili oggetto di locazione commerciale, e, viceversa, non riferibili ad immobili concessi in locazione ad uso abitativo. D'altronde, quali effetti avrebbe sortito la triste crisi epidemiologica sulla funzionalità di un immobile adibito a residenza privata?

Leggi dopo

I limiti del sindacato del magistrato sul contratto di locazione stipulato dal condominio con un terzo

01 Luglio 2022 | di Alberto Celeste

Cass. civ.

Locazione dei beni condominiali

Decidendo relativamente ad un contratto di locazione concluso dal Condominio con un terzo, la Cassazione ha ribadito che il sindacato del magistrato sulle delibere assembleari, impugnate da un condomino, è limitato ad un riscontro di mera legittimità della decisione, avuto riguardo segnatamente all'osservanza delle norme di legge o del regolamento condominiale.

Leggi dopo

Ammesse le telecamere a vigilanza di un locale commerciale senza l'autorizzazione del Condominio

24 Giugno 2022 | di Katia Mascia

App. Catania

Videosorveglianza

La Corte d'Appello di Catania, con la sentenza in commento, riconosce la legittimità dell'installazione delle telecamere di videosorveglianza, da parte di alcuni condomini, per esigenze personali di custodia dei propri esercizi commerciali (botteghe), senza l'autorizzazione dell'assemblea condominiale. Ciò sempre se dell'utilizzo non sia fatto un uso diverso rispetto a quello strettamente indispensabile alle ragioni che ne hanno determinato l'installazione e non sia leso il diritto alla riservatezza di soggetti terzi.

Leggi dopo

Pagine