Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Il conduttore non può esimersi dal pagamento del canone di locazione adducendo difficoltà finanziarie dovute al Covid - 19

30 Novembre 2021 | di Katia Mascia

Trib. Roma

Canone (riduzione e autoriduzione)

La diffusione dell’epidemia da Covid-19, oltre agli innumerevoli problemi, ha comportato anche il sorgere di una serie di questioni in merito alle locazioni ad uso commerciale ed all’eventuale sospensione o riduzione dei canoni locatizi. Il Tribunale di Roma, nel caso sottoposto al suo esame, afferma che il conduttore, il quale non ha corrisposto i canoni di locazione e si oppone alla richiesta di sfratto, deducendo una difficoltà finanziaria dovuta all’emergenza epidemiologica, per liberarsi da responsabilità, non può affermare semplicemente che l’inadempimento è stato determinato dalle misure anticontagio, dovendo fornire, invece, la prova circostanziata del collegamento eziologico tra l’inadempimento e la causa impossibilitante, costituita dal rispetto delle prescrizioni di contenimento del virus. Sulla base di tutte le variabili allegate dalle parti, il giudice procederà ad una valutazione rigorosa e complessiva del rapporto contrattuale interessato.

Leggi dopo

L'apertura della liquidazione per sovraindebitamento non è ostativa all'azione di sfratto per morosità

26 Novembre 2021 | di Vito Amendolagine

Trib. Roma

Convalida di licenza e sfratto (fase sommaria)

Il Tribunale di Roma risolve l'interessante quaestio concernente l'interpretazione del divieto di iniziare e proseguire azioni esecutive per effetto dell'apertura della procedura di sovraindebitamento, che non può ritenersi esteso ai beni di terzi estranei, come nel caso di una procedura di sfratto per morosità e del correlato procedimento di rilascio dell'immobile detenuto dal medesimo debitore.

Leggi dopo

Superbonus: i condomini dissenzienti bloccano l'esecuzione della delibera per la violazione del decoro architettonico dell'edificio

24 Novembre 2021 | di Maurizio Tarantino

Trib. Milano

Recupero edilizio

Chiamato ad accertare la legittimità di un'ordinanza cautelare, nella parte in cui il giudice aveva escluso la violazione del decoro architettonico per le opere deliberate in materia di superbonus, il giudice adìto in sede di reclamo ha revocato tale ordinanza e sospeso l'efficacia esecutiva delle delibere per aver approvato determinati i lavori sulle facciate e l'installazione dell'impianto centralizzato senza il consenso dell'unanimità.

Leggi dopo

La delibera condominiale va impugnata dinanzi all'arbitro se previsto dal regolamento condominiale

17 Novembre 2021 | di Vito Amendolagine

Trib. Monza

Arbitrato e clausola compromissoria (condominio)

Il Tribunale di Monza risolve l'interessante quaestio concernente la compromettibilità in arbitrato irrituale dell'impugnazione proposta ex art. 1137 c.c. avverso una delibera assembleare condominiale, per effetto della clausola compromissoria presente nel regolamento avente natura contrattuale. Il Tribunale precisa che non osta a tale conclusione l'impossibilità per l'arbitro di sospendere l'esecuzione della delibera impugnata, in quanto tale azione, avente natura cautelare, è sempre proponibile in via d'urgenza dinanzi al giudice ordinario.

Leggi dopo

Assemblea ed amministratore possono, con i propri atti, cadere nell'eccesso di potere

17 Novembre 2021 | di Adriana Nicoletti

Trib. Torino

Eccesso di potere

Il Tribunale di Torino, chiamato a decidere su un possibile abuso di potere commesso dall'assemblea di un condominio, nel motivare la sentenza, si pone in perfetta sintonia con la giurisprudenza di legittimità riguardo alla definizione dell'eccesso di potere, alla sua natura ed ai limiti che l'autorità giudiziaria incontra nella sua valutazione. La sentenza, tuttavia, va aldilà della sfera che riguarda l'organo collegiale e sfiora anche la posizione dell'amministratore, che potrebbe rendersi responsabile, verso l'ente gestito, di un comportamento palesemente arbitrario.

Leggi dopo

Il regolamento condominiale c.d. futuro continua ad essere ritenuto nullo

15 Novembre 2021 | di Adriana Nicoletti

Trib. Torino

Regolamento contrattuale (opponibilità)

Con la sentenza in esame, il giudice di merito ha ribadito la nullità del regolamento condominiale c.c. futuro, redatto dal venditore ed oggetto di accettazione, al buio, da parte degli acquirenti nell'atto di compravendita. Solo il conferimento di una procura speciale, inserita quale parte integrante dell'atto di acquisto, può rendere il regolamento in bianco valido a tutti gli effetti.

Leggi dopo

Negozi chiusi per il covid-19? valida l'escussione della fideiussione a prima richiesta

11 Novembre 2021 | di Edoardo Valentino

Trib. Roma

Canone (riduzione e autoriduzione)

Nell'àmbito dell'emergenza Covid-19, il Tribunale di Roma stabilisce alcuni importanti principi a valere per le locazioni di immobili ad uso commerciale: in prima battuta, risulta valido da parte del proprietario ordinare la consegna di una fideiussione a garanzia del canone; in secondo luogo, il canone deve comunque essere pagato, in quanto anche con il Covid-19, l'immobile giuridicamente non perde le propria utilità; da ultimo, non legittima l'annullamento o la rinegoziazione del contratto la perdita di produttività del negozio dovuta a minore o inesistente sopravvenuto passaggio di persone.

Leggi dopo

Il sequestro preventivo penale rende nulla la delibera approvata sui beni gravati dalla misura cautelare

08 Novembre 2021 | di Vito Amendolagine

Cass. civ.

Vizi delle delibere assembleari (nullità/annullabilità)

La Cassazione, con un'innovativa pronuncia, in ordine alla quale non constano precedenti in termini, afferma il principio di diritto secondo cui il sequestro preventivo penale, avente oggetto le unità immobiliari di proprietà esclusiva e le parti comuni di un edificio condominiale, colpisce i diritti e le facoltà individuali inerenti al diritto di condominio, le attribuzioni dell'amministratore ed i poteri conferiti all'assemblea in materia di gestione dei beni comuni, con la conseguente nullità della deliberazione approvata dall'assemblea medesima nel periodo di efficacia del suddetto sequestro penale.

Leggi dopo

Servitù di passaggio carrabile e/o pedonale: costituzione, estensione e modalità di esercizio

04 Novembre 2021 | di Adriana Nicoletti

Trib. Torino

Servitù (costituzione e contenuto)

Gli elementi, che costituiscono la sostanza della servitù di passaggio, per il traffico di automezzi o per il transito delle persone, caratterizzano una decisione del Tribunale di Torino, il quale si è confrontato con i punti qualificanti dell'istituto, rispetto ai quali la giurisprudenza ha espresso, nel tempo, linee guida decisive per risolvere le possibili controversie nascenti dai contrapposti interessi dei proprietari dei due fondi: dominante e servente.

Leggi dopo

È l’assemblea che sceglie la modalità per determinare l’ammontare del compenso non ordinario dell’amministratore

29 Ottobre 2021 | di Adriana Nicoletti

Trib. Torre Annunziata

Amministratore (compenso)

In una recente sentenza, è stata nuovamente affrontata la questione del legittimo riconoscimento all’amministratore di un corrispettivo ulteriore nel caso l’esecuzione di lavori straordinari richieda lo svolgimento di adempimenti che esulano dalle sue attribuzioni. L’aspetto interessante emerso dal provvedimento è che, una volta raggiunto l’accordo tra le parti e revocato l’amministratore anticipatamente o, comunque, prima del completamento delle opere, trovano ancora spazio incertezze in merito alla corretta liquidazione del compenso.

Leggi dopo

Pagine