Focus

Focus su Morosità (inadempimento)

Morosità incolpevole ed emergenza da coronavirus

04 Maggio 2020 | di Paolo Scalettaris

Morosità (inadempimento)

Il d.l. n. 102/2013 ha introdotto la figura della “morosità incolpevole” nelle locazioni abitative prevedendo la possibilità dell'erogazione di contributi nel caso in cui il conduttore di un alloggio non adempia all'obbligo di pagamento del canone per ragioni non dipendenti dalla sua volontà o che comunque risultino giustificate. L'istituto ha trovato applicazione a far data dall'anno 2014 sulla base delle disposizioni dettate dai decreti emanati da allora di anno in anno dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti. L'attuale situazione di profonda e generale difficoltà derivata dall'emergenza coronavirus - in relazione alla quale si stanno verificando numerosi casi di morosità nelle locazioni - pare costituire ipotesi riconducibile ai principi che sono alla base della figura anzidetta: in questa sede viene analizzata nei suoi diversi aspetti la questione dell'applicabilità delle disposizioni in tema di “morosità incolpevole” alla nuova condizione che è venuta ad esistenza quale effetto dell'emergenza.

Leggi dopo

Il rito prescelto e l'applicazione della sanatoria di cui all'art. 55 della l. n. 392/1978

17 Gennaio 2018 | di Giorgio Grasselli

Morosità (inadempimento)

Si vuole chiarire in maniera definitiva, sulla scorta della più recente giurisprudenza, se il conduttore in mora possa avvalersi della sanatoria di cui all'art. 55 della l. n. 392/1978 nel solo caso in cui il locatore persegua il rito speciale per convalida di sfratto, oppure anche nel caso in cui l'azione per ottenere la risoluzione del contratto sia promossa con il rito ordinario.

Leggi dopo