Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

Amministratore delega le proprie funzioni ad un terzo: limiti alla responsabilità del sostituto

10 Novembre 2017 | di Redazione scientifica

Trib. Parma

Amministratore (sostituto e figure affini)

L’assemblea condominiale è validamente costituita e le deliberazioni assunte sono legittime anche nel caso in cui l’amministratore delega le proprie funzioni ad altro soggetto; qualora, infatti, l’amministratore nomini un sostituto nell’esecuzione della propria attività...

Leggi dopo

Invalida la decisione assembleare che delibera la ripartizione pro quota delle spese relative agli interventi sui balconi

09 Novembre 2017 | di Luigi Salciarini

Trib. Roma

Decoro architettonico

Le spese relative agli interventi sui balconi devono esser poste a carico dei proprietari degli stessi e non essere attribuite ai condomini secondo le tabelle millesimali. Pertanto, l'assemblea che assume una decisione in quest'ultimo senso...

Leggi dopo

Nulla la delibera assembleare che modifica il criterio legale di ripartizione delle spese

08 Novembre 2017 | di Redazione scientifica

Spese (criteri generali di ripartizione)

In tema di condominio, le delibere relative alla ripartizione delle spese sono nulle se l’assemblea...

Leggi dopo

L’autorizzazione alla sospensione dell’erogazione dei servizi comuni prescinde dall’entità della morosità

07 Novembre 2017 | di Redazione scientifica

Trib. Brescia

Sospensione dei servizi comuni per mora ultrasemestrale

L’amministrazione condominiale nel caso in cui la mora nel pagamento dei contributi si sia protratta per un semestre, può sospendere, ai sensi dell’art. 63, c. 3 disp. att. c.c., il condomino moroso dalla fruizione dei servizi comuni...

Leggi dopo

Verbale assembleare corretto dall’amministratore, limiti all’irregolarità

06 Novembre 2017 | di Redazione scientifica

Verbale assembleare

La correzione dell’allegato contenente la dichiarazione dell’amministratore circa il possesso di requisiti dell’incarico costituisce l’eliminazione di un passaggio non rilevante, ai fini della valutazione di idoneità dell’amministratore, e, pertanto...

Leggi dopo

È validamente costituita l’assemblea condominiale in assenza dell’amministratore?

27 Ottobre 2017 | di Redazione scientifica

Trib. Parma, sez. I, 10 ottobre 2017, n. 1382

Assemblea (discussione e votazione)

L’assemblea condominiale è validamente costituita anche qualora l’amministratore di condominio non vi partecipi personalmente ma nomini...

Leggi dopo

Legittimo il potere dell’amministratore di sospendere il condomino moroso dall’utilizzazione del servizio idrico

26 Ottobre 2017 | di Redazione scientifica

Trib. Modena

Sospensione dei servizi comuni per mora ultrasemestrale

L’art. 63, co. 3, disp.att. c.c. attribuisce all’amministratore del Condominio, in via di autotutela e senza ricorrere preventivamente al giudice, il potere di sospendere l’utilizzazione dei servizi comuni suscettibili di separato godimento, compresa, come nel caso di specie, l’erogazione del servizio idrico effettuata intervenendo esclusivamente...

Leggi dopo

Consuntivo condominiale, cassa o competenza?

25 Ottobre 2017 | di Redazione scientifica

Trib. Roma

Bilancio (principi e criteri)

Il bilancio consuntivo della gestione condominiale non deve essere strutturato in base al principio della competenza, bensì in base a quello di cassa. Tale principio impone di annotare le spese con riferimento alla data dell’effettivo pagamento e le entrate con riferimento all’effettiva corresponsione: deve dunque ritenersi illegittimo il consuntivo che non sia improntato ai suddetti criteri.

Leggi dopo

Il ritardo grave e continuato nel pagamento del canone di locazione comporta la risoluzione del contratto

24 Ottobre 2017 | di Redazione scientifica

Trib. Milano

Risoluzione del contratto di locazione per fatto del conduttore

Deve essere accolta la domanda di risoluzione del contratto proposta dal locatore per grave inadempimento della società conduttrice, qualora la stessa abbia ottemperato con gravi, continuati e reiterati ritardi al pagamento del canone di locazione e, inoltre, abbia provveduto a corrispondere una parte consistente di quanto dovuto solo successivamente alla notifica dell’atto di intimazione. Tale comportamento, ai sensi dell’art. 1455 c.c....

Leggi dopo

Locazione autolavaggio, spetta al conduttore verificare le condizioni per lo svolgimento dell’attività

23 Ottobre 2017 | di Redazione scientifica

Trib. Roma

Conduttore (obblighi)

In tema di contratti di locazione relativi ad immobili destinati ad uso non abitativo, l’onere di verificare che le caratteristiche tecniche, amministrative e giuridiche del bene siano adeguate a quanto necessario per lo svolgimento delle attività che egli intende esercitarvi grava...

Leggi dopo

Pagine