Homepage

Casi e sentenze di merito Casi e sentenze di merito

Illegittima occupazione di immobile e risarcimento del danno

04 Giugno 2018 | di Redazione scientifica

Trib. Salerno

Occupazione abusiva

In tema di domanda risarcitoria per illegittima occupazione di immobile, deve ritenersi mancante la prova di un danno effettivo: tale danno, infatti, non può ritenersi in re ipsa...

Leggi dopo
Quesiti Operativi Quesiti Operativi

Aumento dello stipendio del portiere e imputazione delle spese a seguito di compravendita immobiliare

04 Giugno 2018 | di Edoardo Valentino


Vendita dell’unità immobiliare

A seguito di avviso di convocazione assembleare, i condomini sono chiamati a discutere sull’aumento di stipendio del vecchio portinaio, il quale aveva svolto servizi in aggiunta a quelli concordati. Il condomino che ha acquistato, in un momento successivo rispetto al periodo in cui il portinaio ha prestato servizi extra, può eventualmente rivalersi sull’ex proprietario per le spese deliberate dall’assemblea?

Leggi dopo
La Bussola LA BUSSOLA

Riscatto

04 Giugno 2018 | di Paolo Scalettaris

Il riscatto è lo strumento volto a porre rimedio agli effetti della vendita dell'immobile locato realizzata in violazione del diritto di prelazione spettante al conduttore ex art. 38 della legge n. 392/1978: ad esso può fare ricorso il conduttore al fine di sostituirsi al terzo acquirente (o ai terzi acquirenti, se questi sono più d'uno) nell'acquisto della proprietà del bene. Il riscatto si esercita con atto giudiziale o stragiudiziale da comunicarsi entro il termine di sei mesi dalla trascrizione del contratto di cessione dell'immobile. Una volta esercitato il riscatto, il conduttore deve corrispondere al terzo acquirente il prezzo della vendita, ma senza interessi. Numerose sono le problematiche che l'istituto pone, anche sul piano operativo.

Leggi dopo
News News

Risponde il proprietario dell’incendio cagionato dal cattivo uso della canna fumaria

01 Giugno 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Canne fumarie e sfiatatoi

Al condomino non spetta alcun diritto al rimborso per le spese sostenute per la conservazione della cosa comune ai sensi dell’art. 1134 c.c., ove l’esigenza eseguire opere di riparazione trovi la sua causa in una specifica condotta illecita a lui attribuibile e, le opere così eseguite abbiano dato luogo ad una forma di risarcimento in forma specifica.

Leggi dopo
La Bussola LA BUSSOLA

Condominio parziale

01 Giugno 2018 | di Luigi Salciarini

Il condominio negli edifici, nel concreto, si articola in varie forme, spesso dipendenti dalle modalità costruttive o dagli stili architettonici utilizzati. Nel caso del condominio parziale, il fenomeno è del tutto giuridico e riguarda il concentrarsi della gestione intorno ad un gruppo ristretto di condomini che, nello specifico, sono i (soli) comproprietari dello specifico bene o impianto. Di questa particolare situazione, saranno analizzati sia i presupposti teorici (che fondano il riconoscimento della figura giuridica), sia le conseguenze operative che riguardano il funzionamento dell'assemblea, la ripartizione delle spese e la legittimazione processuale.

Leggi dopo
News News

Ammanchi di cassa: a risponderne è l’amministratore di condominio

31 Maggio 2018 | di Redazione scientifica

Cass. pen

Cass. pen, sez. II, 7 maggio 2018, n. 19729.pdf

Responsabilità penale dell’amministratore

Configura il reato di appropriazione indebita la condotta dell’amministratore che, nell’esercizio delle sue funzioni e ai danni dei condomini, sottragga somme di denaro confluenti nel conto corrente condominiale

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

L’indicazione del compenso e le altre comunicazioni obbligatorie dell’amministratore condominiale al momento della sua nomina

31 Maggio 2018 | di Silvio Rezzonico

Trib. Milano
Trib. Milano 25 gennaio 2018

Amministratore (requisiti e incompatibilità)

I dati anagrafici e professionali di chi si candida a diventare amministratore di condominio devono essere comunicati contestualmente all’accettazione della nomina; il mancato rispetto di tale adempimento costituisce grave irregolarità ma non comporta l’invalidità della delibera di nomina, in assenza...

Leggi dopo
Casi e sentenze di merito Casi e sentenze di merito

Quando l’amministratore uscente può ricorrere all’autorità giudiziaria per la nomina del nuovo amministratore

30 Maggio 2018 | di Redazione scientifica

Trib. Catania

Amministratore (nomina giudiziale)

In caso di condominio con più di otto condomini, se l’assemblea non provvede alla nomina di nuovo amministratore per mancato raggiungimento del quorum...

Leggi dopo
La Bussola LA BUSSOLA

Sopraelevazione (indennità)

30 Maggio 2018 | di Giuseppe Musolino

La normativa sul diritto di sopraelevazione a favore del proprietario dell'ultimo piano o del lastrico solare in un edificio condominiale prevede, se si esercita il diritto medesimo, il pagamento di una indennità, di cui sono beneficiari i condomini dei piani inferiori. Il criterio di quantificazione di tale indennità è previsto dal codice civile ed ampiamente precisato da copiosa giurisprudenza. Trattandosi di norma derogabile, la relativa obbligazione può, tuttavia, essere esclusa in maniera totale oppure limitata convenzionalmente.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

La condominialità di un corridoio può accertarsi con riferimento alle sue caratteristiche strutturali e funzionali

29 Maggio 2018 | di Edoardo Valentino

Trib. Torino

Usucapione delle parti comuni

Il Tribunale di Torino ha ritenuto che un corridoio sito in uno stabile, che collegava le scale del condominio ad alcune soffitte private, fosse considerabile come di proprietà del proprietario delle soffitte, in quanto il regolamento nulla specificava in merito...

Leggi dopo

Pagine