Bussola

Targhe e insegne

11 Giugno 2018 |

Sommario

Inquadramento | L'ambito della facoltà di installazione | Le modalità di esercizio del diritto | La competenza sulle eventuali controversie | La locazione del muro perimetrale (o del lastrico solare) per l'apposizione di targhe o insegne pubblicitarie | Guida all'approfondimento |

 

Le targhe e le insegne – che, com'è noto, rendono visibile al pubblico la presenza di una determinata attività all'interno dell'edificio – rappresentano un importante strumento di comunicazione per i relativi titolari/esercenti, i quali, installandole in maniera visibile al maggior numero di persone possibile, possono ottenere utili effetti di pubblicità. Nella particolare situazione (giuridica e di fatto) del condominio, è frequente che negozi o uffici abbiano l'esigenza di apporne una sulla facciata esterna. Si tratta di un'operazione che deve essere armonizzata con i principi giuridici che regolano l'intera fattispecie condominiale e che, in buona sostanza, va ad intercettare i diritti/doveri che spettano ai partecipanti nella loro contemporanea qualità di comproprietari delle parti comuni e di proprietari esclusivi delle porzioni di piano private. Il criterio principale al quale è necessario attenersi è rinvenibile nell'art. 1102 c.c. (previsto, astrattamente, per la c.d. comunione ordinaria, ma applicabile al condominio in virtù dell'espresso richiamo contenuto nell'art. 1139 c.c.). È fondamentale evidenziare come tale norma preveda due distinti steps precettivi:       a) in prima battuta, afferma il principio per cui «ciascun partecipante può servirsi della cosa comune, ...

Leggi dopo