Bussola

Locatore (diritti)

Sommario

Inquadramento | Diritti in relazione alla presa in consegna e diligenza nell'uso | Diritto al corrispettivo | Diritto alla restituzione, degrado e danni | Diritto alla restituzione e prova dello stato originario dell'immobile | Diritto all'utilizzo del deposito cauzionale | Diritto ai danni da ritardato rilascio | Conclusioni | Guida all'approfondimento |

 

La materia delle locazioni ha avuto numerosi interventi legislativi nel corso degli anni, dato che l'investimento immobiliare è forse uno dei modi più tipici di tutela del risparmio. Vi è, quindi, forte interesse, di una vasta parte della società a una sua regolamentazione considerati gli altrettanto importanti aspetti sociali. Abbiamo assistito, come detto, dalla emanazione del codice civile (1942), a numerosi interventi legislativi. Si pensi:       a) al regime di proroghe delle locazioni già vigente dagli anni 40;        b) alla l.n. 253/1950 che con i suoi 48 articoli costituì un tentativo, ancorché in regime di proroga, di disciplinare la materia;        c) si è poi arrivati (Cass. civ., sez. III, 15 aprile 1980, n. 2466) alla l. n. 392/1978. Tale legge, c.d. dell'equo canone, dettò una normativa organica dei rapporti sia abitativi che ad uso diverso. Fece cessare, inoltre, ancorché all'interno di un lungo periodo transitorio, il regime delle c.d. proroghe;       d) per l'abitativo, poi, vi fu ulteriore organico intervento a seguito della l. n. 431/1998, con l'intermezzo dell'art. 11 del d.l. 11 luglio 1992, n. 333, convertito in l. 8 agosto 1992 n. 359 che aveva introdotto i c.d. patti in deroga. Tali ultimi erano caratterizzati dalla possibilità, rinunciando alla disdet...

Leggi dopo