Bussola

Ascensore

23 Aprile 2018 |

Sommario

Inquadramento | Ricognizione della normativa | Gli steps operativi e le regole per l'installazione ex novo | Casistica | Guida all'approfondimento |

 

Nell'analizzare la disciplina applicabile con riferimento all'impianto di ascensore allocato nell'edificio condominiale, va posto particolare accento sulle implicazioni della sua installazione ex novo (in un fabbricato che ne era privo): tale fattispecie è certamente la più controversa, ha originato una copiosa produzione giurisprudenziale che ci fa comprendere quali siano le differenze con la disciplina dell'ascensore già esistente; è disciplinata sia dall'art. 1117 c.c. (per quanto riguarda la proprietà), sia dagli artt. 1123 e 1124 c.c. (per quanto riguarda la ripartizione delle relative spese). Va subito detto che l’installazione di un ascensore è vista con favore dal legislatore, e in tale ottica, la giurisprudenza ha avuto modo di fissare i principi qui di seguito illustrati. La legislazione relativa ai portatori di handicap (e in particolare la legge 9 gennaio 1989, n. 13, «Disposizioni per favorire il superamento e l'eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati», e la legge 5 febbraio 1992, n. 104, «Legge quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate») non si è limitata ad innalzare il livello di tutela in favore di tali soggetti, ma ha segnato un radicale mutamento di prospettiva rispetto al modo stesso di ...

Leggi dopo

Le Bussole correlate >