News

Superbonus: interventi effettuati su un condominio minimo

31 Dicembre 2021 |

Risp. AE

Recupero edilizio

In tema di Superbonus per interventi effettuati su un condominio minimo, l'AE ha chiarito:

  • chi deve effettuare i pagamenti;
  • qual è il limite di spesa per la sostituzione dell'impianto di riscaldamento;
  • se l'installazione di grate alle finestre è trainata nell'agevolazione.

 

Chi deve effettuare i pagamenti nel condominio minimo?

Nel caso di specie, il contribuente chiedeva all'AE se i condòmini di un condominio minimo devono pagare la propria quota al fornitore con fatture intestate ai singoli condòmini o se devono incaricare uno di essi al pagamento del totale con fatture intestate al condòmino incaricato.

L'AE, ricordando che per i condomini minimi a differenza degli altri non è necessaria la nomina dell'amministratore, ha precisato che per gli interventi effettuati sulle parti comuni, i condomìni possono utilizzare direttamente il codice fiscale del condòmino che ha effettuato gli adempimenti connessi.

A tal proposito, secondo l'AE:

  • le fatture vanno emesse nei confronti del condòmino che effettua gli adempimenti connessi;
  • la detrazione spetta anche a chi non è intestatario del bonifico o della fattura, a condizione che abbia sostenuto le spese e che fin dal primo anno di fruizione del beneficio, i documenti di spesa siano integrati con il nominativo di chi ha pagato e con l'indicazione della relativa percentuale.

 

Ciascun condòmino, inoltre, indipendentemente dalla scelta effettuata dall'altro, può scegliere di fruire direttamente della detrazione nella propria dichiarazione dei redditi, o di optare per lo sconto in fattura o per la cessione del credito.

Qual è il limite di spesa per la sostituzione dell'impianto di riscaldamento?

Per il limite di spesa per la sostituzione dell'impianto di riscaldamento, l'AE ricorda che è necessario dividere la detrazione massima ammissibile (di cui all'art. 119, comma 2, d.l. 34/2020) per l'aliquota di detrazione espressa in termini assoluti (detrazione massima diviso 1,1).

Considerato che per i lavori di efficientamento energetico la detrazione massima è pari a 30.000 euro, il limite di spesa ammesso al Superbonus sarà di 27.273 euro.

L'installazione di grate alle finestre è trainata nel Superbonus?

Secondo l'AE il Superbonus spetta anche per gli altri eventuali costi strettamente collegati alla realizzazione e al completamento dell'intervento agevolato, pertanto, i costi sostenuti per l'installazione delle grate alle finestre rientrano dell'agevolazione, a condizione che un tecnico abilitato attesti il collegamento dell'intervento con la realizzazione e il completamento degli interventi agevolati.

In caso contrario, per le spese in questione è comunque possibile fruire della detrazione prevista per le ristrutturazioni edilizie, senza, però, poter optare per la cessione del credito o dello sconto in fattura.

 

Fonte: mementopiù.it

 

Leggi dopo

Le Bussole correlate >