News

Superbonus e valutazione che l’edificio sia residenziale nella sua interezza

L'AE ha fornito indicazioni in merito agli interventi antisismici realizzati su un edificio di un unico proprietario composto da unità abitative funzionalmente indipendenti e con accesso autonomo. A tal proposito, l'istante rappresentava di essere proprietaria di un fabbricato composto da più unità immobiliari autonomamente accatastate. Il chiarimento odierno interviene a parziale rettifica di quanto precisato nella Risp. AE 9 aprile 2021 n. 231 (vedi nostra news su memeto più).

In merito a questo aspetto, si precisa che, in ordine agli immobili oggetto degli interventi ammessi al Superbonus-sismabonus, l'art. 119 comma 4 d.l. 34/2020 conv. in l. 77/2020, non richiama "gli edifici unifamiliari o le unità immobiliari situate all'interno di edifici plurifamiliari che siano funzionalmente indipendenti e dispongano di uno o più accessi autonomi dall'esterno". Pertanto, dovendo l'intervento di riduzione del rischio sismico analizzare necessariamente l'intera struttura, non è necessario verificare se le unità immobiliari abbiano tali caratteristiche.

Solo per gli interventi volti alla riqualificazione energetica degli edifici il Superbonus spetta per "gli edifici unifamiliari o le unità immobiliari situate all'interno di edifici plurifamiliari che siano funzionalmente indipendenti e dispongano di uno o più accessi autonomi dall'esterno" (art. 119 cc. 1-2 d.l. 34/2020).

 

Fonte: mementopiù

Leggi dopo