Giurisprudenza commentata

Vendita dell’immobile locato e sorti della fideiussione accessoria

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni | Riferimenti |

 

Il Supremo Collegio, sia pure dichiarando il ricorso inammissibile, ha enunciato ai sensi dell'art. 363, comma 3, c.p.c. - e, quindi, ancorché senza alcun effetto sul provvedimento oggetto del ricorso per cassazione - il “principio nell'interesse della legge”, segnatamente offrendo le corrette direttive al fine di verificare se la prestazione di una garanzia personale (nella specie, una fideiussione) si trasferisca, insieme con il contratto di locazione cui accede, a seguito della vendita dell'immobile locato, considerando le specificità del caso concreto e ponendo, in particolare, l'attenzione con riferimento all'obbligo, al credito garantito, alla posizione del terzo che si sia reso garante senza essere debitore e alle connesse relazioni a più lati.

Leggi dopo