Giurisprudenza commentata

Legittima la delibera che suddivide le rendite derivanti dai canoni di locazione in compensazione degli importi dovuti in ragione dei millesimi di proprietà

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni |

 

Con l’ordinanza in commento, si è confermata la decisione della Corte capitolina che, in linea con il Tribunale, aveva rigettato l’impugnativa avverso la deliberazione assembleare, la quale aveva suddiviso le rendite derivanti dai canoni di locazione in compensazione degli importi dovuti a titolo di contributi da ciascun condomino in ragione dei millesimi di proprietà, atteso che tale decisione, espressione del potere discrezionale dell'assemblea, non pregiudica l'interesse dei condomini alla corretta gestione del condominio, né il loro diritto patrimoniale all'accredito della proporzionale somma, perché compensata dal corrispondente minore addebito degli oneri di contribuzione alle spese.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >