Giurisprudenza commentata

Le spese condominiali relative all'ascensore possono essere modificate a maggioranza semplice

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni | Riferimento |

 

Il Tribunale di Bari chiarisce che, laddove il condominio intenda modificare il regolamento condominiale, allora la modifica deve essere sostenuta dall'unanimità dei condomini, mentre, se la variazione riguarda le tabelle millesimali, queste - in caso di mutate condizioni dell'edificio o errore nella loro redazione - possono essere modificate a maggioranza semplice, ai sensi dell'art. 1136 c.c. In caso di modifica dei criteri di pagamento delle spese di gestione dell'impianto di ascensore, poi, il riferimento dovrà essere ai criteri di cui all'art. 1124 c.c., il quale prevede che la relativa spesa sia ripartita tra i condomini “per metà in ragione del valore delle singole unità immobiliari e per l'altra metà esclusivamente in misura proporzionale all'altezza di ciascun piano dal suolo”.

Leggi dopo