Giurisprudenza commentata

L'assemblea non può opporsi alla decisione dell'amministratore di dimettersi dal proprio incarico

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni | Riferimenti |

 

Chiamato ad accertare la legittimità di una delibera con la quale la compagine condominiale si era opposta alle dimissioni rassegnate dall'amministratore, il Tribunale adito ha precisato che la delibera impugnata, seppur adottata da un'assemblea illegittimamente convocata dal presidente, non era impugnabile per carenza di interesse non essendo idonea a costituire, modificare o estinguere rapporti giuridici di sorta in capo ai condomini; difatti, l'assemblea si era riunita, ma nulla aveva, in senso stretto e tecnico, deliberato.

Leggi dopo