Giurisprudenza commentata

L'aggravio di spesa ed il distacco dal riscaldamento centralizzato

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni | Guida all'approfondimento |

 

Quando il condomino intende rinunciare al servizio centralizzato di riscaldamento, distaccando la propria unità immobiliare dall'impianto comune, deve rispettare le due condizioni previste nella nuova versione della norma che regolamenta i diritti dei partecipanti sulle parti comuni. Secondo la sentenza in esame, accertato che l'intervento non abbia determinato uno squilibrio nel funzionamento dell'impianto originario, l'aspetto economico della questione, che si configura nell'obbligo di impedire che il distacco si risolva in un ingiusto appesantimento dell'onere contributivo a carico dei restanti partecipanti, ove possibile deve essere, preferibilmente, valutato alla luce del bilanciamento degli interessi delle parti contrapposte. Un'indicazione che potrebbe consentire di superare il conflitto esistente senza violazione dei rispettivi diritti e con reciproca soddisfazione delle medesime parti.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >