Giurisprudenza commentata

Imprescrittibilità dell'azione reale volta al rispetto delle distanze legali e convenzione derogatoria contenente obbligazioni di natura personale

19 Agosto 2021 |

Cass. civ.

Distanze legali

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni | Riferimenti |

 

Con una recente ordinanza, il Supremo Collegio, a fronte di una convenzione che, benchè trascritta, aveva concesso, in favore del proprietario del fondo confinante, il diritto di mantenere l'opera a distanza inferiore di quella legale, ricevendo dal predetto un corrispettivo, fatta salva la revoca in caso di vendita dell'immobile interessato, una volta qualificata tale convenzione come obbligazione di natura personale, ha pur sempre riconosciuto al concedente la facoltà di agire per il rispetto delle distanze legali, nei confronti del terzo acquirente, senza limiti di tempo.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >