Focus

Le azioni a tutela del credito condominiale

Sommario

Il quadro normativo | Il ricorso per ingiunzione di pagamento | L'opposizione a decreto ingiuntivo | Il creditore opposto deve di promuovere il procedimento di mediazione nel giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo | La ricerca dei beni da pignorare in modalità telematica | L'istanza di fallimento come strumento processuale residuale | In conclusione | Riferimenti |

 

L'amministratore di condominio ha, nei confronti dei partecipanti, una rappresentanza volontaria, talché i suoi poteri sono quelli di un comune mandatario, conferitigli come stabilito dall'art. 1131 c.c. Nell'ipotesi di condomini morosi, il medesimo, dopo la messa in mora, ha il potere di poter agire per il recupero con la richiesta dell'emissione di un decreto ingiuntivo all'Autorità giudiziaria competente ed espletare ogni susseguente azione esecutiva per provvedere a risanare la gestione condominiale.

Leggi dopo