Focus

Immissioni non tollerabili nella convivenza all'interno dell'edificio urbano e incompetenza cautelare del giudice di pace

12 Giugno 2018 | Cause condominiali (competenza per materia)

Sommario

Il quadro normativo | Le fattispecie più frequenti nella realtà condominiale | La tutela del diritto alla salute | La manutenzione del possesso | In conclusione | Guida all'approfondimento |

 

In materia di controversie relative alle immissioni moleste nella realtà condominiale - molto frequenti alla luce della convivenza “forzata” all'interno dell'edificio urbano - attribuite alla competenza per materia del Giudice di Pace, in forza del disposto dell'art. 7, comma 3, n. 3), c.p.c., vertendosi in materia di diritti assoluti - i quali notoriamente costituiscono l'àmbito in cui la tutela innominata opera più incisivamente - e non essendo utilizzabile nelle ipotesi sopra accennate alcuna delle tutele cautelari tipiche, appare corretto esperire, proprio per il suo carattere residuale, l'azione ex art. 700 c.p.c...

Leggi dopo