News

News

Riscaldamento: i condomini contribuiscono ai costi di consumo d'energia termica anche se non ne hanno fatto richiesta individuale

04 Febbraio 2020 | di Redazione scientifica

Corte UE

Contabilizzazione del calore

Il diritto UE non osta ad una normativa nazionale secondo cui ogni proprietario di un appartamento sito in un immobile detenuto in condominio è tenuto a contribuire alle spese del riscaldamento delle parti comuni.

Leggi dopo

Illegittimo realizzare il nuovo accesso sul muro condominiale collegato alla struttura abusiva, su area contigua al condominio

03 Febbraio 2020 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Opere sulle parti comuni dell’edificio

Non è valida la decisione che statuisce la legittimità di una costruzione se questa non tiene conto, oltre alla normativa nazionale, anche dell'esistenza di regolamenti locali più stringenti. Del resto, l'esercizio della facoltà di ogni condomino di servirsi della cosa comune, nei limiti indicati dall'art. 1102 c.c., deve esaurirsi nella sfera giuridica e patrimoniale del diritto di comproprietà sulla cosa stessa e non può essere esteso, quindi, per il vantaggio di altre e diverse proprietà esclusive del medesimo condomino perché, in tal caso, si verrebbe ad imporre una servitù sulla "res" comune in favore di beni estranei alla comunione, per la cui costituzione è necessario il consenso di tutti i comproprietari.

Leggi dopo

Azione negatoria improponibile se la questione ha ad oggetto un'area accessibile a una collettività indistinta di persone

31 Gennaio 2020 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Negatoria (azione)

Con l'azione di mero accertamento negativo ex art. 949 c.c., l'attore, proprietario e possessore, tende al riconoscimento della libertà del fondo contro qualsiasi pretesa di terzi che accampino diritti reali sulla cosa ed attentino al libero ed esclusivo godimento dell'immobile da parte sua. In tal caso, il soggetto agente non è tenuto a fornire una prova rigorosa sull'esistenza di un diritto di proprietà del bene, ma è tenuto a dimostrare di esercitare legittimamente il possesso sulla res.

Leggi dopo

Danno da occupazione di immobile: per il riconoscimento vanno sempre allegati i guadagni perduti

30 Gennaio 2020 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Occupazione abusiva

Pur accertando un danno da occupazione di immobile, questo non può essere riconosciuto su un mancato guadagno se la parte danneggiata non allega, in sede di ricorso, quali utilizzazioni ha perduto a causa dell'occupazione del bene.

Leggi dopo

Il condomino non può appropriarsi del posto auto altrui trasformandolo nel proprio box

29 Gennaio 2020 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Garage e posti auto

Gli atti traslativi avevano previsto il trasferimento con tutte le pertinenze; un effetto che non riguardava anche il posto auto, non essendo riconosciuto oggetto di comproprietà come erroneamente assunto dalla perizia.

Leggi dopo

Legittima l'opera realizzata senza il rispetto delle norme sulle vedute purchè venga rispettata la struttura dell'edificio condominiale

28 Gennaio 2020 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Distanze legali

Ove il giudice accerti il rispetto dei limiti di cui all'art. 1102 c.c., deve ritenersi legittima l'opera realizzata anche senza il rispetto delle norme dettate per regolare i rapporti tra proprietà contigue, sempre che venga rispettata la struttura dell'edificio condominiale.

Leggi dopo

Esercizio arbitrario delle proprie ragioni nei confronti dell'amministratore: legittima la condanna al risarcimento danni

27 Gennaio 2020 | di Redazione scientifica

Cass. pen.

Responsabilità penale dei condomini

Non si applica l'attenuante della provocazione quando manca uno stato d'ira cagionato dal fatto ingiusto altrui. Difatti, il mancato pagamento delle prestazioni lavorative all'imprenditore non ha la caratteristica della ingiustizia obiettiva e tale ingiustizia non può basarsi sulla sua sensibilità personale dell'imputato.

Leggi dopo

Compossesso: il comunista che possiede uti dominus non deve compiere atti di interversione

24 Gennaio 2020 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Usucapione delle parti comuni

In tema di compossesso, il godimento esclusivo della cosa comune da parte di uno dei compossessori non è, di per sé, idoneo a far ritenere lo stato di fatto così determinatosi funzionale all'esercizio del possesso ad usucapionem e non anche, invece, conseguenza di un atteggiamento di mera tolleranza da parte dell'altro compossessore, risultando necessario, a fini della usucapione, la manifestazione del dominio esclusivo sulla res communis da parte dell'interessato attraverso un'attività durevole, apertamente contrastante ed inoppugnabilmente incompatibile con il possesso altrui, gravando l'onere della relativa prova su colui che invochi l'avvenuta usucapione del bene.

Leggi dopo

Ascensore esterno al fabbricato anche se riduce la veduta di alcuni e non rispetta le distanze dalle proprietà contigue

23 Gennaio 2020 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Barriere architettoniche

Il principio di solidarietà condominiale impone di facilitare l'eliminazione delle barriere architettoniche. Ne consegue che il condomino può installare l'ascensore esterno al fabbricato anche se riduce la veduta di alcuni e non rispetta le distanze dalle proprietà contigue. Nell'ipotesi di contrasto, la prevalenza della norma speciale in materia di condominio determina l'inapplicabilità della disciplina generale sulle distanze. Pertanto, ove il giudice verifica il rispetto dei limiti di cui all'art. 1102 c.c., deve ritenersi legittima l'opera realizzata.

Leggi dopo

Per modificare le tabelle millesimali non serve l'unanimità

22 Gennaio 2020 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Tabelle millesimali (modifica e revisione)

Posto che l'atto di approvazione delle tabelle millesimali, così come quello di revisione delle stesse, non ha natura negoziale, è legittima la delibera assembleare adottata a maggioranza qualificata ex art. 1136, comma 2, c.c. che disponga la ripartizione delle spese di manutenzione secondo criteri differenti dalle tabelle in vigore.

Leggi dopo

Pagine