News

News

Muro di confine: necessaria l’integrazione del contraddittorio nei confronti dei condomini pretermessi

10 Luglio 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Muri

La domanda di accertamento della proprietà esclusiva del muro di confine e la conseguente condanna dei convenuti alla chiusura delle aperture praticate sullo stesso, coinvolgendo un mutamento sullo stato di fatto dei luoghi, determina una situazione di litisconsorzio necessario dal lato passivo.

Leggi dopo

Occupazione abusiva: è omissione di dovere pubblico, il danno è risarcibile

09 Luglio 2018 | di Redazione scientifica

Trib. Roma

Occupazione abusiva

Se le Amministrazioni non hanno provveduto allo sgombero né autonomamente, né dando esecuzione al decreto di sequestro emesso tempestivamente dall’Autorità giudiziaria, la violazione dei diritti di proprietà e di iniziativa economica del privato proprietario devono essere risarciti.

Leggi dopo

Qual è la disciplina applicabile in tema di apertura di vedute su aree condominiali o comuni?

06 Luglio 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Vedute e luci

La regolamentazione sulle distanze è applicabile quando lo spazio su cui si apre la veduta sia comune, in quanto in comproprietà tra le parti in causa o in condominio, solo se compatibile con la disciplina particolare relativa alle cose comuni, dovendo prevalere in caso di contrasto la regola dettata dall’art. 1102 c.c., secondo la quale ciascun partecipante può servirsi della cosa comune senza alterarne la destinazione o impedire agli altri partecipanti di farne pari uso.

Leggi dopo

Interventi sulle parti comuni: quando il condomino può ottenere il rimborso?

04 Luglio 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Opere sulle parti comuni dell’edificio

Il condomino che abbia sostenuto spese per l’esecuzione di lavori sulle parti comuni dell’edificio, non ha diritto al rimborso delle stesse in assenza del requisito dell’urgenza, neanche mediante l’azione di arricchimento senza causa

Leggi dopo

Decreto ingiuntivo contro il condominio: il condomino non è legittimato all’opposizione

22 Giugno 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.,

Posizione processuale del singolo condomino

Se il decreto ingiuntivo oggetto del giudizio è stato emesso a danno del condominio, solo l’amministratore del condominio stesso può impugnarlo.

Leggi dopo

Ristrutturazione della controsoffittatura: limiti alla presunzione di condominialità

18 Giugno 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.,

Parti comuni (presunzione e titolo contrario)

In materia condominiale quando gli spazi pieni o vuoti, che accedano al soffitto o al pavimento, non siano essenziali alla struttura divisoria, rimangono esclusi dalla comunione e sono utilizzabili rispettivamente da ciascun proprietario nell’esercizio del suo pieno ed esclusivo diritto dominicale.

Leggi dopo

Consumi elettrici troppo bassi: scatta la revoca dell’agevolazione ICI

14 Giugno 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Impianto elettrico

I consumi elettrici diventano prova per stabilire se un contribuente risiedeva o meno nell’immobile per il quale fruiva dell’agevolazione ICI per l’abitazione principale e, nel caso siano troppo bassi, scatta anche la revoca del beneficio. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con l’ordinanza del 7 giugno 2018 n. 14793, con la quale il Palazzaccio è tornato ad occuparsi della vecchia Imposta Comunale sugli Immobili...

Leggi dopo

Caduta dalla rampa condominiale a causa della pioggia: nessun risarcimento al condomino se il comportamento è incauto

13 Giugno 2018 | di Redazione scientifica

Trib. Pordenone

Responsabilità per parti comuni in custodia

Il caso fortuito è configurabile in tema di responsabilità ex art. 2051 c.c. quando la situazione di possibile pericolo poteva essere evitata mediante l’adozione, da parte del danneggiato, di un comportamento cauto.

Leggi dopo

Sì all’ascensore costruito esternamente, nessuna violazione della servitù di passaggio

12 Giugno 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.,

Servitù (esercizio e estinzione)

In tema di servitù di passaggio, non comporta la diminuzione dell’esercizio della servitù, l’esecuzione di opere che, pur riducendo la larghezza dello spazio disponibile, conservino tuttavia quelle dimensioni che non comportino una riduzione o scomodità nell’esercizio delle servitù medesime.

Leggi dopo

Problemi di confine tra i vicini: diritto al risarcimento del danno e applicabilità del principio di prevenzione

07 Giugno 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Distanze legali

La Cassazione è intervenuta in una controversia avente ad oggetto la domanda, promossa dal proprietario di uno stabile, di rimozione di un manufatto di proprietà del vicino confinante per violazione delle distante minime legali. I Supremi Giudici ricordano sul punto l’applicabilità del principio di prevenzione ed i limiti al diritto al risarcimento del danno subito dall'istante.

Leggi dopo

Pagine