News

News

È l’entità di spesa dovuta dal singolo condomino a determinare la competenza per valore della causa

30 Agosto 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Cause condominiali (competenza per valore)

Ai fini della determinazione della competenza per valore in materia condominiale, occorre far riferimento all’importo contestato relativamente alla sua singola obbligazione e non all’intero ammontare risultante dal riparto approvato dall’assemblea

Leggi dopo

Solo una visione comoda sul fondo del vicino caratterizza la veduta

28 Agosto 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ., sez. II, 9 agosto 2018, n. 20691

Vedute e luci

La veduta è tale se permette di affacciarsi sul fondo del vicino e guardare di fronte, obliquamente o lateralmente, senza l’uso di artifizi in condizioni di sufficiente comodità e sicurezza

Leggi dopo

Ammesso il transito di auto nel cortile purchè non comprometta il diritto al pari uso da parte degli altri condomini

30 Luglio 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Uso delle cose comuni (pari uso)

Ciascun condomino può servirsi della cosa comune sempre che ne rispetti la destinazione e il pari uso da parte degli altri comproprietari

Leggi dopo

“Bonus affitti”: il requisito della residenza di lunga durata per gli extracomunitari è incostituzionale

23 Luglio 2018 | di Redazione scientifica

Corte cost.

Canone (determinazione)

Con la sentenza n. 166/18, la Corte Costituzionale ha sancito l’illegittimità costituzionale dell’art. 11, comma 13, d.l. n. 112/2008, convertito nella l. n. 133/2008 che, per i cittadini extracomunitari, subordina al requisito della lunga residenza l’accesso al fondo di sostegno previsto a favore dei soggetti a basso reddito per il pagamento del canone abitativo.

Leggi dopo

Anche per il condominio dal 1 gennaio 2019 scatta l’obbligo di fatturazione elettronica

18 Luglio 2018 | di Redazione scientifica

Sito internet

L’Agenzia delle Entrate con il provvedimento n. 89757/2018 e con la circolare n. 8/E ha dettato le specifiche tecniche per l’emissione e la ricezione delle fatture elettroniche per cessazione di beni e prestazioni di servizi. Tali adempimenti dal 1 gennaio 2019 saranno obbligatori per tutti i contribuenti, soggetti passivi IVA, tra cui anche gli amministratori di condominio.

Leggi dopo

Deve essere provato il danno da impedimento della cosa comune

12 Luglio 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Parcheggi esterni

Anche quando un condomino lascia parcheggiata per tutto il giorno e per più di un anno la sua auto davanti alla rampa di accesso del garage condominiale, il danno non patrimoniale deve essere sempre provato

Leggi dopo

Muro di confine: necessaria l’integrazione del contraddittorio nei confronti dei condomini pretermessi

10 Luglio 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Muri

La domanda di accertamento della proprietà esclusiva del muro di confine e la conseguente condanna dei convenuti alla chiusura delle aperture praticate sullo stesso, coinvolgendo un mutamento sullo stato di fatto dei luoghi, determina una situazione di litisconsorzio necessario dal lato passivo.

Leggi dopo

Occupazione abusiva: è omissione di dovere pubblico, il danno è risarcibile

09 Luglio 2018 | di Redazione scientifica

Trib. Roma

Occupazione abusiva

Se le Amministrazioni non hanno provveduto allo sgombero né autonomamente, né dando esecuzione al decreto di sequestro emesso tempestivamente dall’Autorità giudiziaria, la violazione dei diritti di proprietà e di iniziativa economica del privato proprietario devono essere risarciti.

Leggi dopo

Qual è la disciplina applicabile in tema di apertura di vedute su aree condominiali o comuni?

06 Luglio 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Vedute e luci

La regolamentazione sulle distanze è applicabile quando lo spazio su cui si apre la veduta sia comune, in quanto in comproprietà tra le parti in causa o in condominio, solo se compatibile con la disciplina particolare relativa alle cose comuni, dovendo prevalere in caso di contrasto la regola dettata dall’art. 1102 c.c., secondo la quale ciascun partecipante può servirsi della cosa comune senza alterarne la destinazione o impedire agli altri partecipanti di farne pari uso.

Leggi dopo

Interventi sulle parti comuni: quando il condomino può ottenere il rimborso?

04 Luglio 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Opere sulle parti comuni dell’edificio

Il condomino che abbia sostenuto spese per l’esecuzione di lavori sulle parti comuni dell’edificio, non ha diritto al rimborso delle stesse in assenza del requisito dell’urgenza, neanche mediante l’azione di arricchimento senza causa

Leggi dopo

Pagine