News

News su Diniego di rinnovazione (locazione ad uso abitativo)

Nessuna sanzione in caso di mancata destinazione dell’immobile se giustificata da esigenze non riconducibili al locatore

24 Luglio 2019 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Diniego di rinnovazione (locazione ad uso abitativo)

Affinché il locatore possa legittimamente denegare il rinnovo del contratto alla prima scadenza, secondo quanto previsto dall'art. 3, l. n. 431/1998, non è necessario che egli fornisca la prova dell'effettiva necessità di destinare l'immobile ad abitazione propria o di un proprio familiare, ma è sufficiente una semplice manifestazione di volontà in tal senso, fermo restando il diritto del conduttore al ripristino del rapporto di locazione alle medesime condizioni di cui al contratto disdettato.

Leggi dopo