News

News su Ingiunzione di pagamento di canoni scaduti

Ingiunzione di pagamento dei canoni scaduti e insussistenza del credito azionato dal locatore per effetto dei controcrediti del conduttore

26 Giugno 2020 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Ingiunzione di pagamento di canoni scaduti

La Cassazione ha ribadito che solo se nel giudizio di convalida di sfratto per morosità viene proposto il ricorso per l'ingiunzione di pagamento dei canoni scaduti, il provvedimento conclusivo può assumere l'efficacia di cosa giudicata, non solo circa l'esistenza rapporto tra le parti e sulla misura del canone preteso, ma anche circa l'insussistenza del credito azionato in sede monitoria dal locatore, per effetto dei controcrediti del conduttore per somme indebitamente corrisposte a titolo di maggiorazioni contra legem del canone.

Leggi dopo

Le spese di manutenzione ordinaria possono essere a carico del locatore

12 Giugno 2020 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Ingiunzione di pagamento di canoni scaduti

Ai sensi dell'art. 1621 c.c., il locatore è tenuto ad eseguire a sue spese, durante l'affitto, le riparazioni straordinarie, mentre le altre sono a carico dell'affittuario. Tale disposizione, però, non può essere intesa come norma imperativa.

Leggi dopo

L'accessorietà del rapporto di fideiussione al rapporto locatizio non fa venir meno la sua autonomia nell'ambito di giudizio di morosità del conduttore

12 Dicembre 2019 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Ingiunzione di pagamento di canoni scaduti

Ove l'instaurazione di ciascuna causa soggiaccia a regole processuali distinte e dalla scelta di un rito erroneo per una di esse siano derivate conseguenze pregiudizievoli per la possibilità di trattare la domanda secondo il rito cui sarebbe stata soggetta, la suddetta norma non consente, a chi le abbia introdotte cumulativamente in base al rito non corretto, di pretendere che quella intrapresa con il rito sbagliato sia salvata dalla successiva trattazione delle cause cumulate con il rito dell'altra che abbia funzione attraente.

Leggi dopo

Nella locazione ad uso diverso la contrazione del fatturato giustifica il recesso per gravi motivi

05 Marzo 2019 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Ingiunzione di pagamento di canoni scaduti

I comportamenti determinati da fatti estranei alla volontà d’impresa, imprevedibili alla costituzione del rapporto e sopravvenuti ad esso, pur essendo volontari in quanto volti a perseguire un adeguamento strutturale dell'azienda, possono integrare i gravi motivi posti a base del recesso anticipato.

Leggi dopo