News

News

Sospensione dei servizi di riscaldamento e acqua per il condomino moroso che non versi in stato d’indigenza

19 Aprile 2018 | di Redazione scientifica

Trib. Bologna

Sospensione dei servizi comuni per mora ultrasemestrale

Il Condominio può sospendere il condomino moroso dai servizi di riscaldamento e acqua, salvo il caso in cui non venga provato e documentato un grave stato di indigenza dell’utente

Leggi dopo

Responsabilità concorrente di proprietario e conduttore dell’immobile

17 Aprile 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Responsabilità per parti comuni in custodia

Affinché si configuri la responsabilità concorrente di proprietario e conduttore dell’immobile i pregiudizi devono poter essere riconducibili...

Leggi dopo

Negozio allagato a causa di un contatore rotto, chi risarcisce il danno?

16 Aprile 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Responsabilità per parti comuni in custodia

Nel caso di danni cagionati a terzi dalla rottura di un contatore posto a servizio di un’abitazione ma sito all’esterno di essa, il proprietario dell’immobile può essere responsabile non a titolo di un’insussistente custodia bensì ex art. 2043 c.c.

Leggi dopo

Consentita l’installazione dell’ascensore sull’area comune che favorisca l’accessibilità all’edificio

16 Aprile 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Ascensore

L’installazione di un ascensore, allo scopo di eliminare le barriere architettoniche presenti in un edificio condominiale, rientra tra le innovazioni consentite in quanto, tale intervento è idoneo a eliminare o attenuare le condizioni di disagio nella fruizione del bene primario dell’abitazione.

Leggi dopo

Limiti all’assegnazione dei posti auto in condominio

06 Aprile 2018 | di Redazione scientifica

Cass.civ.

Garage e posti auto

Sono nulle le delibere assembleari che assegnino i posti auto presenti nel cortile condominiale ai condomini, ledendo il diritto di proprietà esclusivo di altro condomino.

Leggi dopo

Quando il canone idrico può dirsi prescritto?

05 Aprile 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Impianto idrico e fognario

La prescrizione del credito derivante da canoni non pagati per l’erogazione di acqua potabile decorre solo dalla scadenza dell'ultimo dei termini utili per il pagamento, in quanto prima di tale data l’amministrazione comunale, non può pretendere l’adempimento dell’obbligazione.

Leggi dopo

Approvata la prima parte del “glossario unico” che contiene le opere rientranti nella categoria della c.d. “edilizia libera”

30 Marzo 2018 | di Carolina Rozzoni

Manutenzione (ordinaria e straordinaria)

In attuazione del d.lgs. 25 novembre 2016, n. 222 («Individuazione di procedimenti oggetto di autorizzazione, segnalazione certificata di inizio di attività SCIA, silenzio assenso e comunicazione e di definizione dei regimi amministrativi applicabili a determinate attività e procedimenti...

Leggi dopo

Tre anni di carcere senza sospensione condizionale della pena per due condomini colpevoli di molestie a danno dei vicini

29 Marzo 2018 | di Redazione scientifica

Trib. Monza

Responsabilità penale dei condomini

Integra il reato di atti persecutori l’insieme di condotte consistenti in minacce, pedinamenti, insulti espressi via sms o in occasioni di incontri imposti, tali da destabilizzare la serenità e l’equilibrio psicologico della vittima.

Leggi dopo

Il proprietario dell’immobile è responsabile dei danni causati dalla carente tenuta idraulica del lastrico solare

27 Marzo 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Lastrico solare

Dei danni arrecati a terzi a causa della carente tenuta idraulica del lastrico solare, è responsabile il locatore poiché trattasi di elemento strutturale dell’immobile, mentre, sono riconducibili al conduttore i danni cagionati a terzi dagli accessori e dalle altre parti dell’immobile acquisiti alla sua disponibilità.

Leggi dopo

In caso di danni all’edificio condominiale la stipula del preliminare di compravendita non esonera il proprietario dagli obblighi ripristinatori

23 Marzo 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ., sez. II, 12 marzo 2018, n. 5915

Vendita dell’unità immobiliare

Il proprietario di un immobile facente parte di un edificio condominiale, può essere condannato dal Condominio alla cessazione dei lavori e al ripristino della situazione iniziale, nonostante l’immobile sia posseduto materialmente dal promissario acquirente.

Leggi dopo

Pagine