Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Legittimo il distacco dall’impianto di riscaldamento centralizzato in presenza di semplici aggravi di spesa

29 Marzo 2018 | di Gennaro Guida


Distacco dall’impianto centralizzato di riscaldamento

Nella interpretazione del comma 4 dell’art. 1118 c.c., l’aggettivo “notevoli” ben può essere riferito sia agli squilibri di funzionamento sia agli aggravi di spesa, uniti dalla congiunzione “o”. In sostanza, la disposizione andrebbe letta nel senso che...

Leggi dopo

L’eccezione di non opponibilità del regolamento contrattuale per assenza di trascrizione non è rilevabile solo ad istanza di parte

23 Marzo 2018 | di Enrico Morello

Cass. civ.

Regolamento contrattuale (opponibilità)

Per essere opponibili ai terzi acquirenti le clausole limitative delle proprietà esclusive poste nel regolamento di condominio devono essere trascritte in apposita nota distinta da quello dell’atto di acquisto, mentre non è invece sufficiente il generico rinvio al regolamento di condominio...

Leggi dopo

In assenza di contatori individuali, le spese del consumo idrico si ripartiscono secondo l'art. 1123, comma 1, c.c.

21 Marzo 2018 | di Adriana Nicoletti

Trib. Roma

Impianto idrico e fognario

Anche nella ripartizione delle spese di consumo dell'acqua condominiale, considerato che il servizio idrico è di tipo comune, si deve fare riferimento al doppio criterio indicato dall'art.1123, commi 1 e 2, c.c. La scelta di adottare l'uno o l'altro metodo dipende solo dalla possibilità...

Leggi dopo

Validità della delibera assembleare condominiale nel giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo

21 Marzo 2018 | di Claudio Tedeschi

Trib. Parma

Riscossione dei contributi condominiali

Il Tribunale di Parma, decidendo in secondo grado sull'appello proposto da un condominio avverso la sentenza con cui il Giudice di Pace, accogliendo la domanda del condomino, aveva revocato il decreto ingiuntivo emesso ai sensi dell'art. 63 disp. att. c.c. e fatto oggetto di opposizione ex art. 645 c.p.c., ritenendo la delibera assembleare posta a fondamento del titolo monitorio non vincolante per non essere, l'opponente, stato convocato...

Leggi dopo

L'amministratore di condominio deve consentire ai condomini di visionare i soli documenti giustificativi di spesa

20 Marzo 2018 | di Nicola Frivoli

Trib. Catania

Amministratore (documentazione e registri)

Il giudicante è stato chiamato a valutare alla luce dell'ordine contenuto nel provvedimento monitorio di consegna, sulla scorta di un'opposizione a decreto ingiuntivo, la fondatezza della richiesta di alcuni condomini di visionare la documentazione giustificativa di spesa...

Leggi dopo

L’amministratore può sospendere il condomino moroso dalla fruizione dei servizi comuni di riscaldamento e fornitura di acqua calda

19 Marzo 2018 | di Giuseppe Magra

Trib. Treviso

Sospensione dei servizi comuni per mora ultrasemestrale

Il Tribunale di Treviso aderisce all’orientamento di alcuni giudici di merito, dichiarando legittima la sospensione dei servizi comuni nei confronti del condomino moroso, ai sensi del comma 3 dell’art. 63 disp. att. c.c., sull’unico presupposto della persistenza della morosità semestrale, anche nei casi in cui...

Leggi dopo

Divieto del deferimento ad arbitri delle controversie sulla determinazione del canone nelle locazioni ad uso diverso dall'abitativo

15 Marzo 2018 | di Giorgio Grasselli

Cass. civ.

Clausola compromissoria (locazione)

L'art. 14, comma 2, della l. n. 431/1998, ha sancito l'abrogazione di una serie di articoli della legge n. 392/1978, tra cui l'art. 54, che vieta il ricorso ad arbitri per dirimere controversie relative alla determinazione del canone. La Suprema Corte, a Sezioni Unite, si è trovata a decidere una fattispecie in cui, alla domanda giudiziale del conduttore, intesa ad ottenere la declaratoria di nullità del criterio di adeguamento del canone, proposta avanti il Tribunale di Ragusa, competente territorialmente in quanto giudice del luogo in cui era posto l'immobile locato, la parte locatrice aveva eccepito il difetto di giurisdizione del giudice adìto, in forza di una clausola inserita nel contratto che prevedeva la competenza esclusiva a decidere di un collegio arbitrale presso la Camera di commercio di Parigi. Poiché l'art. 54 è inserito dall'art. 14 dalla l. n. 431/1998, nel contesto di un elenco di molti altri articoli, e dopo l'ultimo, ovvero l'art. 79, segue la precisazione “limitatamente alle locazioni abitative”, la Corte si è posta la questione se l'abrogazione...

Leggi dopo

La sottile differenza tra modificazioni e innovazioni: è consentito trasformare il tetto in terrazza?

14 Marzo 2018 | di Gian Andrea Chiesi

Cass. civ.

Tetto

La differenza tra modificazioni ed innovazioni, decisamente marcata in passato, ha subìto duri colpi nel corso degli ultimi anni, sulla scorta degli orientamenti più moderni della giurisprudenza di legittimità, volti ad estendere sempre più le facoltà del singolo sui beni comuni, in una visione meno egoistica e più solidaristica della vita in condominio. Alcuni limiti restano, tuttavia, invalicabili…

Leggi dopo

I requisiti della comunicazione, da parte del locatore, del diniego di rinnovo alla prima scadenza del contratto di locazione ad uso abitativo

13 Marzo 2018 | di Augusto Cirla

Trib. Roma

Diniego di rinnovazione (locazione ad uso abitativo)

Il procedimento speciale ex art. 657 c.p.c. non è praticabile qualora il conduttore intenda negare il rinnovo del contratto di locazione ad uso abitativo alla prima scadenza. È ormai principio consolidato che la comunicazione di diniego di rinnovo del contratto alla prima scadenza, ai sensi dell’art. 3 della l. n. 431/1998, è valida se, sia pur stringatamente, dal suo contenuto...

Leggi dopo

È vietata la realizzazione di un accesso tra un fondo di proprietà esclusiva e il cortile del condominio

13 Marzo 2018 | di Edoardo Valentino

Cass. civ.

Uso delle cose comuni (alterazione della destinazione)

La Corte di Cassazione ha giudicato illegittima, in quanto in violazione del precetto dell'art. 1102 c.c., la condotta del condomino che aveva realizzato un'apertura nella recinzione perimetrale del condominio al fine di utilizzare...

Leggi dopo

Pagine