Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Immissioni di rumori in condominio, il giudice può imporre accorgimenti idonei a eliminarli

06 Novembre 2017 | di Gian Andrea Chiesi

Cass. civ.

Immissioni

Riguardo all'immissioni rumorose, spesso frequenti nella realtà condominiale, non viola il principio di corrispondenza tra chiesto e pronunciato, sotto il profilo del limite costituito dal divieto di immutazione degli effetti giuridici che la parte intende conseguire, il giudice che...

Leggi dopo

L’esecuzione contro il singolo condomino da parte del terzo creditore

03 Novembre 2017 | di Massimo Ginesi

Cass. civ.

Azioni esecutive nei confronti del condominio

La Cassazione affronta in maniera analitica le modalità di attuazione dell’azione esecutiva intrapresa dal terzo creditore del condominio contro il singolo condomino moroso...

Leggi dopo

Limiti del giudicato di convalida di sfratto

02 Novembre 2017 | di Cesare Taraschi

Cass. civ.

Convalida di licenza e sfratto

Con la pronuncia in commento la Suprema Corte di Cassazione ha delineato i confini dell'efficacia di cosa giudicata dell'ordinanza di convalida di sfratto per morosità.

Leggi dopo

La revoca dell’amministratore del supercondominio è appannaggio della sola adunanza plenaria

31 Ottobre 2017 | di Alberto Celeste

Trib. Milano

Supercondominio (assemblea e amministratore)

Già in sede di commento dottrinale erano emerse le prime criticità applicative della riforma della normativa condominiale, come delineata dalla l. n. 220/2012...

Leggi dopo

Locazione ad uso diverso dall’abitazione e patto occulto di maggiorazione del canone

26 Ottobre 2017 | di Patrizia Petrelli

Cass. civ., Sez. Un.

Patti locatizi contrari alla legge

La Corte di Cassazione, in una recente pronuncia resa a Sezioni Unite, uniformandosi all’orientamento espresso dalle medesime Sezioni Unite in tema di locazioni ad uso abitativo (Cass. S.U. 17 settembre 2015, n. 18213), ha ritenuto che è nullo il patto integrativo stipulato al contratto di locazione ad uso diverso dall’abitazione e...

Leggi dopo

La realizzazione di una veranda sul balcone altera il decoro architettonico dell'edificio?

25 Ottobre 2017 | di Alberto Celeste

Trib. Bari

Decoro architettonico

Il decoro architettonico è un concetto piuttosto elastico che risulta continuamente sottoposto a precisazioni ed elaborazioni da parte della giurisprudenza; nel contempo, è un concetto mutevole nel tempo, in quanto anche le espressioni comunemente usate per definirlo si rivelano strettamente legate alla comune coscienza sociale nei vari periodi storici.

Leggi dopo

Adempimento dell'obbligazione di rilascio e conclusione della procedura esecutiva

24 Ottobre 2017 | di Massimo Falabella

Cass. civ.

Restituzione della cosa locata

Prendendo in considerazione il procedimento esecutivo e l'adempimento dell'obbligazione di restituzione che grava sul conduttore, la Corte regolatrice precisa come quest'ultimo non possa essere desunto, in modo meccanico, dalla chiusura di quel procedimento...

Leggi dopo

Cessione d'azienda e cessione della locazione

23 Ottobre 2017 | di Roberto Masoni

Cass. civ.

Azienda (cessione)

Nella disciplina di cui all'art. 36 della l. n. 392/1978, in caso di affitto di azienda relativo ad attività svolta in un immobile condotto in locazione, non si produce...

Leggi dopo

Le spese per la manutenzione dei frontalini sono a carico di tutti i condomini e non solo dei proprietari dei balconi

20 Ottobre 2017 | di Alberto Celeste

Cass. civ.

Balconi

All'interno dei balconi, vi sono elementi costruttivi che sono stati qualificati, da parte dalla giurisprudenza, «condominiali» sostanzialmente sulla scorta della considerazione per cui essi svolgono una funzione a favore di tutto lo stabile, sia in quanto aventi natura decorativa (si pensi ai frontalini), sia in quanto forniscono all'edificio un servizio di protezione dagli agenti atmosferici...

Leggi dopo

Comproprietà dell'unità immobiliare e delibere dell'assemblea del condominio minimo

19 Ottobre 2017 | di Claudio Tedeschi

Cass. civ.

Condominio minimo

Con una recente sentenza, la Corte di Cassazione ha affrontato la tematica relativa alle delibere del condominio composto da due soli condomini - c.d. condominio minimo - con particolare riferimento al caso in cui ciascuna delle unità immobiliari interessate sia, a sua volta, oggetto di comunione comproprietaria e l'assemblea condominiale sia chiamata all'adozione di decisioni che richiedano l'unanimità dei consensi dei condomini...

Leggi dopo

Pagine