Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Parti comuni e condominio parziale: un ossimoro?

03 Maggio 2018 | di Gian Andrea Chiesi

Trib. Firenze

Condominio parziale

Il condominio parziale rappresenta una delle figure più “sofferte” della teorica del condominio: l’assenza di dati normativi certi ha infatti determinato un proliferare di decisioni “del caso concreto”, frutto dello scrupoloso lavoro interpretativo del giudice di merito, cui è devoluta l’indagine - in fatto - circa l’assenza dei presupposti per qualificare un bene o servizio quale “comune a tutti i condomini”.

Leggi dopo

Occupazione abusiva di locali privati: i casi in cui la p.a. risponde per mancanza di tutela

02 Maggio 2018 | di Enrico Morello

Trib. Roma

Occupazione abusiva

Può accadere che il privato cittadino si trovi a dover far fronte ad un’occupazione abusiva di un notevole numero di persone nei propri locali. In questo caso, posto che non ci si può far giustizia da soli, egli dovrà rivolgersi...

Leggi dopo

Locazione, collegamento negoziale e facoltà di recesso

27 Aprile 2018 | di Aldo Ferrari

App. Milano

Recesso

La questione esaminata dalla Corte territoriale meneghina ha riguardato un rapporto locativo costituito tra le parti mediante tre distinti e successivi contratti, in ordine a porzioni immobiliari poste su piani differenti di un medesimo stabile. Il terzo di tali contratti prevedeva la facoltà di recesso ancorata all'eventuale recesso esercitato dal conduttore con riguardo al primo dei contratti in questione. Il giudice distrettuale ha, dunque, stabilito la rilevanza ed efficacia del collegamento negoziale ossia...

Leggi dopo

Immobile in comodato destinato ad uso familiare: l’erede del comodante non può chiederne la restituzione ad nutum

23 Aprile 2018 | di Maurizio Tarantino

App. Salerno

Comodato

Chiamato ad accertare la fondatezza della domanda di restituzione ad nutum di un immobile concesso in comodato, la Corte d’Appello di Salerno, ritenendo la domanda infondata, ha evidenziato che, in presenza di un immobile concesso per soddisfare le esigenze abitative della famiglia...

Leggi dopo

Validità della clausola di rinuncia del conduttore all’indennità di avviamento commerciale

20 Aprile 2018 | di Augusto Cirla

Avviamento commerciale

Il vantaggio che il locatore ricava dalla preventiva rinuncia da parte del conduttore a percepire, al termine del rapporto di locazione, l’indennità per la perdita del proprio avviamento commerciale ben può essere compensato con pari agevolazioni da lui concesse al conduttore al momento della stipula del contratto,che possono consistere nella previsione...

Leggi dopo

Riconosciuto al coniuge separato il diritto al rimborso di metà delle spese sostenute per impermeabilizzare l’edificio

13 Aprile 2018 | di Giuseppe Bordolli

Trib. Parma

Spese (criteri generali di ripartizione)

Il Tribunale di Parma ha ribadito il principio per cui, in tema di separazione personale, qualora la casa coniugale sia in comproprietà tra i coniugi, l’assegnatario o utilizzatore senza titolo dell’immobile, oltre ad essere gravato delle spese correlate a detto uso, è tenuto a corrispondere...

Leggi dopo

Occupazione sine titulo di bene immobile: il danno in senso descrittivo non fa venir meno l’onere di allegazione e prova del c.d. danno conseguenza

11 Aprile 2018 | di Roberta Nardone

App. Bari

Occupazione abusiva

La Corte d’Appello di Bari, nel confermare la sentenza di primo grado che aveva accertato la insussistenza in capo all’appellante di un titolo che giustificasse l’occupazione dell’immobile, ha respinto il gravame...

Leggi dopo

Stalking in condominio

09 Aprile 2018 | di Gianluigi Frugoni

Trib. Bari

Responsabilità penale dei condomini

Integra la fattispecie del reato di «stalking» o di «atti persecutori» previsto dall'art. 612 bis c.p, la condotta perdurante di persecuzione, posta in essere con numerose aggressioni fisiche e verbali, molestie, offese minatorie e volgari, rendere le persone offese bersaglio di appostamenti, di danneggiamenti ripetuti, senza dare tregua alle vittime, tali da ingenerare loro uno stato perdurante di ansia e di paura...

Leggi dopo

L'impugnazione della delibera condominiale è tempestiva se rispetta il termine previsto dall'art. 1137 c.c.

04 Aprile 2018 | di Vito Amendolagine

Trib. Catania

Mediazione obbligatoria (condominio)

Il deposito del ricorso in cancelleria entro il termine stabilito dall'art. 1137 c.c. è idoneo a evitare la decadenza comminata da tale norma, a nulla rilevando che la comunicazione al condominio della domanda di mediazione...

Leggi dopo

Lavori su parti private: si può chiedere il rimborso solo se si prova l’urgenza e l’indifferibilità

30 Marzo 2018 | di Edoardo Valentino

Cass. civ.

Spese anticipate dal condomino

In caso di lavori di manutenzione effettuati sulle parti comuni spetta a chi domanda il rimborso dare prova dell’urgenza e dell’indifferibilità dei lavori. Il dovere di contribuzione degli altri condomini al proprietario che effettui i lavori sul balcone aggettante...

Leggi dopo

Pagine