Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Il deposito cauzionale va restituito al conduttore in mancanza di apposita domanda giudiziale del locatore

07 Febbraio 2019 | di Nicola Frivoli

Trib. Trani

Deposito cauzionale

Il giudicante è stato chiamato ad accertare e dichiarare la risoluzione per grave inadempimento del conduttore in un contratto di locazione ad uso abitativo, ma anche...

Leggi dopo

La legittimità del canone “a scaletta” nelle locazioni ad uso diverso

06 Febbraio 2019 | di Vito Amendolagine

Trib. Milano

Conduttore (obblighi)

Il Tribunale di Milano ribadisce l’orientamento cristallizzatosi nella giurisprudenza in ordine alla legittimità, rispetto alla disciplina vigente, della previsione di un “canone a scaletta” nelle locazioni di immobili ad uso diverso da quello abitativo, precisando che l’indicazione dei motivi...

Leggi dopo

Il condomino che rinuncia all’uso dell’impianto centralizzato di riscaldamento paga il c.d. consumo involontario

05 Febbraio 2019 | di Adriana Nicoletti

Trib. Roma

Distacco dall’impianto centralizzato di riscaldamento

La modifica dell’art. 1118, comma 4, c.c., che ha espressamente riconosciuto il diritto del condomino a rinunciare all’utilizzo dell’impianto centralizzato di riscaldamento nel rispetto delle condizioni ivi sancite, stabilendo che l’obbligo di partecipazione alle relative spese permane per quelle relative alla manutenzione straordinaria dell’impianto e per la sua conservazione...

Leggi dopo

Danno da infiltrazioni da terrazza limitrofa e applicazione analogica dell’art. 1125 c.c.

01 Febbraio 2019 | di Maurizio Tarantino

Trib. Catania

Lastrico solare

Chiamato ad accertare la legittimazione di un provvedimento cautelare, richiesto da parte dei proprietari di un magazzino a causa delle infiltrazioni proveniente da una terrazza limitrofa, il Tribunale ha evidenziato che può applicarsi in maniera analogica l’art. 1125 c.c...

Leggi dopo

La condizione di condominio orizzontale deve essere valutata nella sua globalità, per molteplici fini, nella sua unicità

31 Gennaio 2019 | di Sabrina Alberini

Trib. Modena

Parti comuni (presunzione e titolo contrario)

La condizione di condominio orizzontale in ipotesi di particolare conformazione dell'edificio non coinvolge unicamente i muri di confine ma deve tenere conto delle caratteristiche fondanti nella sua globalità ed i molteplici scopi ad essa connessa. Ne discende...

Leggi dopo

Non si può impugnare la delibera assembleare per ciò che essa non prevede

30 Gennaio 2019 | di Enrico Morello

Trib. Roma

Vizi delle delibere assembleari (nullità/annullabilità)

Il Tribunale di Roma ha rigettato l’impugnazione di una delibera assembleare da parte di un condomino. In particolare, tale impugnazione era basata su vari motivi, tutti rivelatisi infondati: in primo luogo, il ricorrente aveva lamentato la mancata convocazione di altri condomini, pur non avendone la legittimazione attiva. In seconda battuta, egli aveva contestato la decisione dell’assemblea di optare...

Leggi dopo

Il divieto di detenere nel proprio immobile pensioni e locande non può essere esteso anche all’attività di affittacamere

29 Gennaio 2019 | di Gianluigi Frugoni

Trib. Milano

Regolamento Contrattuale (interpretazione e modifica)

Il Tribunale di Milano ribadisce l’orientamento del Supremo Collegio secondo il quale le restrizioni alle facoltà inerenti la proprietà esclusiva contenute in un regolamento di condominio di natura contrattuale devono essere formulate in modo espresso e, comunque...

Leggi dopo

Costituisce grave irregolarità per l’amministratore depositare sul proprio conto le somme ricevute dal condominio a titolo di presunto anticipo

25 Gennaio 2019 | di Edoardo Valentino

App. Firenze

Amministratore (revoca giudiziale)

Con la sentenza in commento, la Corte d’Appello di Firenze ha ribadito come integrino gravi irregolarità di cui all’art. 1129 c.c. quelle condotte dell’amministratore che si sostanziano nell’operare una commistione tra i capitali propri e quelli dello stabile mediante l’utilizzo...

Leggi dopo

Il maggior danno da ritardata restituzione dell’immobile locato alla P.A.

22 Gennaio 2019 | di Silvio Rezzonico

Trib. Milano

Ritardo nel rilascio

Il locatore, per conseguire il risarcimento del maggior danno da ritardata restituzione dell’immobile, ha l’onere di provare l’esistenza di ben determinate proposte di aspiranti conduttori durante il periodo di ritardata restituzione, ma il principio deve essere opportunamente adeguato alle...

Leggi dopo

Istanza di concessione del termine di grazia e poteri del giudice

18 Gennaio 2019 | di Bruno Massacci

Trib. Cagliari

Convalida di licenza e sfratto (fase sommaria)

L’istituto del c.d. termine di grazia previsto dall’art. 55, comma 2, della l. 27 luglio 1978, n. 392 costituisce uno strumento fin troppo abusato dai conduttori (talvolta, con la complicità dei giudici), che allunga notevolmente per il locatore i tempi necessari ad ottenere il rilascio dell’immobile da parte della controparte morosa. Senonché la prassi comune è di concedere...

Leggi dopo

Pagine