Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Azione a tutela delle parti comuni, litisconsorzio necessario e opposizione di terzo

08 Febbraio 2018 | di Massimo Ginesi

Cass. civ.

Litisconsorzio

La Cassazione ritorna su un tema complesso, ovvero la sussistenza di litisconsorzio necessario fra i condomini in caso di azioni a tutela delle parti comuni dell’edificio e la facoltà (strettamente connessa alla eventuale necessaria partecipazione al giudizio di tutti i partecipanti al condominio) per il singolo che non abbia partecipato al giudizio di proporre opposizione di terzo alla sentenza. La pronuncia si rifà ad orientamenti più volte espressi...

Leggi dopo

Le disposizioni sulle distanze non sono applicabili alle canne fumarie

06 Febbraio 2018 | di Gianluigi Frugoni

Cass. civ.

Distanze legali

Il Supremo Collegio ribadisce l’orientamento secondo cui l’art. 889, comma 2, c.c. si riferisce alle condutture che abbiano un flusso costante di sostanze liquide o gassose e non è applicabile con riguardo alle canne fumarie per la dispersione dei fumi delle caldaie, le quali...

Leggi dopo

Sulla legittimazione processuale attiva dell’amministratore di condominio e sulle spese personali addebitate al singolo condomino

31 Gennaio 2018 | di Patrizia Petrelli

Cass. civ.

Amministratore (legittimazione attiva)

La Corte di Cassazione, in una recente decisione, da un lato, conferma l'orientamento giurisprudenziale in base al quale l'amministratore di condominio, per conferire procura al difensore, al fine di costituirsi in giudizio nelle cause che rientrano nell'ambito delle proprie attribuzioni, non necessita di alcuna autorizzazione assembleare e, dall'altro, chiarisce che...

Leggi dopo

Partecipazione successiva dei condomini al godimento dell’ascensore e relativi costi

30 Gennaio 2018 | di Adriana Nicoletti

Cass. civ.

Spese per le scale e per l’ascensore

In una recente sentenza, la Cassazione si è nuovamente pronunciata su un tema che è sempre di grande attualità: l’installazione nello stabile di un ascensore non in forza di delibera assembleare, ma a cura di uno o più condomini che diventano comproprietari esclusivi dell’impianto fino al momento in cui altri...

Leggi dopo

Lo scarico a parete dei fumi da riscaldamento

29 Gennaio 2018 | di Silvio Rezzonico

Tar Lombardia, Milano

Canne fumarie e sfiatatoi

Il T.A.R. Lombardia-Milano ha puntualizzato, per la prima volta, il principio secondo l'obbligo di scaricare i fumi da riscaldamento oltre il colmo del tetto - previsto dalla previgente normativa sul risparmio energetico - deve ritenersi superato dal comma 9-bis, dell'art. 5, lettera d), che sancisce la facoltà di deroga all'obbligo di ...

Leggi dopo

Il supercondominio si costituisce a prescindere dalla deliberazione dell'assemblea

26 Gennaio 2018 | di Giuseppe Bordolli

Cass. civ.

Supercondominio (costituzione e parti comuni)

La Corte di Cassazione è tornata ancora una volta a ribadire che, valendo per analogia i principi elaborati per la costituzione dell'ipotesi ordinaria di condominio, un supercondominio viene in essere ipso iure et facto, se il titolo non dispone altrimenti, senza bisogno di deliberazione assembleare, essendo sufficiente che...

Leggi dopo

Locazione di un immobile destinato all'uso commerciale privo dell'agibilità

24 Gennaio 2018 | di Augusto Cirla

Trib. Roma,10 luglio 2017

Vizi della cosa locata

Il tribunale capitolino consolida l'indirizzo giurisprudenziale prevalente - che, in passato, aveva registrato voci discordanti anche da parte della magistratura di vertice - circa l'irrilevanza delle prescrizioni amministrativo-urbanistiche per l'esercizio dell'attività da svolgere nell'immobile locato ai fini della configurazione della responsabilità del locatore ex art. 1575 c.c. , salvo il caso in cui quest'ultimo...

Leggi dopo

Il condominio di un centro commerciale e lo status di consumatore

22 Gennaio 2018 | di Gennaro Guida

Trib. Massa

Condominio-consumatore

Il condominio di un centro commerciale, al fine di contrastare il decreto ingiuntivo della società di manutenzione degli impianti di scala mobile e di ascensore, eccepiva in via processuale l'incompetenza per territorio del giudice adìto, quale foro inderogabile stabilito da codice del consumo, in favore del foro convenzionale del Tribunale di Milano, previsto dall'art. 14 del contratto di manutenzione dei detti impianti. Con la sentenza annotata, il magistrato toscano, dovendo decidere...

Leggi dopo

Contratto di locazione valido anche senza APE

19 Gennaio 2018 | di Silvio Rezzonico

Trib. Milano

Locatore (obblighi)

Anche dopo l'abrogazione dell'obbligo di consegnare al conduttore l'APE (Attestato di prestazione energetica), rimane fermo in capo al locatore, l'obbligo di dotare l'immobile dell'attestato, con la conseguenza che la violazione di quest'ultimo obbligo...

Leggi dopo

La sottrazione della destinazione della cosa al servizio comune esclude la natura condominiale dei beni rientranti nell'elenco facoltativo

16 Gennaio 2018 | di Cesare Trapuzzano

Cass. civ.

Vincoli di destinazione dei beni comuni

All'esito della discriminazione dell'elencazione dei beni di cui all'art. 1117 c.c., e segnatamente della distinzione tra beni necessariamente o ontologicamente comuni e beni solo eventualmente comuni, una recente sentenza della Cassazione ha concentrato l'attenzione...

Leggi dopo

Pagine