Focus

Focus

Occupazione dell’immobile e sospensione del pagamento del canone

29 Agosto 2017 | di Mauro Di Marzio

Cass. civ.

Consegna della cosa locata

La sospensione totale dell’adempimento dell’obbligazione del conduttore, e segnatamente di quella di pagare il corrispettivo pattuito, ai sensi dell’art. 1587, n. 1), c.c., è legittima soltanto qualora venga completamente a mancare la controprestazione da parte del locatore, costituendo, altrimenti, un’alterazione del sinallagma contrattuale che determina uno squilibrio tra le prestazioni delle parti, atteso che il principio "inadimplenti non est adimplendum" non può prescindere dall’osservanza dei canoni di correttezza e buona fede.

Leggi dopo

Il pagamento a mani dell'amministratore libera il condomino

25 Agosto 2017 | di Massimo Ginesi

Azioni esecutive nei confronti del condominio

La complessa materia delle azioni esecutive contro il condominio implica la necessità di comprendere quando il singolo condomino possa essere ritenuto adempiente, sia per la sua obbligazione diretta verso il condominio, sia in riferimento ad azioni promosse dal terzo creditore nei confronti del condominio, sia con riguardo alla sua responsabilità sussidiaria ai sensi dell'art. 63, comma 2, disp. att. c.c.

Leggi dopo

La posizione del terzo acquirente

23 Agosto 2017 | di Massimo Falabella

Trasferimento della cosa locata

Con il trasferimento della cosa locata si attua una cessione legale del contratto di locazione; il terzo acquirente subentra nel detto contratto, ma diviene titolare di quelle sole posizioni, di diritto o obbligo, che si fondino su fatti la cui efficacia non si sia completamente esaurita al momento del trasferimento. Il subentro riguarda anche i diritti e gli obblighi che siano venuti ad esistenza prima dell'acquisto, i quali producano o continuino a produrre i loro effetti dopo di quel momento. Alla luce di tale principio trovano soluzione le diverse questioni pratiche, inerenti ai principali diritti e obblighi del locatore, che inevitabilmente si pongono a seguito del trasferimento del bene.

Leggi dopo

L'eccesso di potere nelle deliberazioni assembleari del condominio edilizio

21 Agosto 2017 | di Claudio Tedeschi

Vizi delle delibere assembleari (nullità/annullabilità)

Si esamina la particolare forma di invalidità della deliberazione assembleare condominiale, di creazione pretoria, costituita dall'eccesso di potere, cercandone di cogliere i relativi profili peculiarizzanti e di darne una relativa collocazione nell'ambito del sistematica delle patologie dell'atto negoziale gestorio del condominio edilizio per evidenziarne la relativa valenza propulsiva nell'ottica della affermazione di più ampi e differenti spazi e forme di tutela del singolo condomino a fronte di atti di gestione illegittimi.

Leggi dopo

La ripartizione delle spese negli impianti idrici e fognari

04 Agosto 2017 | di Adriana Nicoletti

Impianto idrico e fognario

Il regime di ripartizione delle spese di manutenzione, conservazione e riparazione degli impianti idrici e fognari è strettamente legato alla loro appartenenza o meno alla comunità condominiale, nonché al fatto che gli stessi, per effetto della loro struttura e funzione, possono essere oggetto di condominio parziale tra coloro che ne sono serviti; resta fermo il fatto che l'art. 1123 c.c., norma che disciplina la suddivisione degli oneri condominiali, è soggetta a deroga da parte di un regolamento contrattuale, recepito nei singoli atti di acquisto, oppure da una delibera assembleare assunta con l'unanimità dei consensi.

Leggi dopo

L’apparenza del diritto alla prova del registro dell'anagrafe condominiale

02 Agosto 2017 | di Gian Andrea Chiesi

Amministratore (documentazione e registri)

La Suprema Corte, a Sezioni Unite, ha da tempo escluso l'operatività dell'istituto dell'apparenza del diritto in ambito condominiale, precisando che condomino è solo chi sia effettivamente proprietario, all'interno dell'edificio ovvero del complesso residenziale, di unità abitative; il principio suddetto è destinato a riflettere i propri effetti nella quotidianità della vita del condominio

Leggi dopo

La partecipazione all'assemblea del condomino confliggente

01 Agosto 2017 | di Alberto Celeste

Assemblea (discussione e votazione)

Il conflitto di interessi nell'assemblea condominiale non è stato contemplato dal legislatore, e rivela difficoltà ricostruttive, stante che, di regola, lo stesso presuppone rapporti tra soggetti distinti, non identificabili però del tutto nel condomino e nel condominio.

Leggi dopo

Pagine