Focus

Focus

Il procedimento sommario di cognizione si applica nelle controversie locatizie?

13 Febbraio 2019 | di Vito Amendolagine

Cause condominiali (competenza per materia)

Nell'esperienza giurisprudenziale, il rito sommario di cognizione ha generato due distinti orientamenti, in tema di una sua ammissibilità e/o compatibilità con il rito locatizio, notoriamente modellato sullo speciale procedimento lavoristico. In dottrina, si è ampiamente discusso...

Leggi dopo

Disastro ambientale e pericolo di crollo dell’edificio abusivo

04 Febbraio 2019 | di Maria Beatrice Magro

Amministratore (atti conservativi)

La realizzazione o il mancato abbattimento di edifici abusivi e pericolanti non può essere considerata produttiva di uno degli eventi descritti dalla fattispecie incriminatrice di disastro ambientale di cui all’art. 452-quarter c.p., e pertanto configura l’ipotesi di disastro ambientale colposo la condotta omissiva del titolare della posizione di garanzia a fronte del pericolo di crollo di un edificio totalmente abusivo. Il reato di disastro ambientale ha quale oggetto di tutela...

Leggi dopo

I poteri e doveri dell'amministratore di nomina giudiziale

30 Gennaio 2019 | di Alberto Celeste

Amministratore (nomina giudiziale)

L'amministratore nominato dall'autorità giudiziaria, ai sensi e per gli effetti di cui al comma 1 dell'art. 1129 c.c., non diversifica il rapporto che ne scaturisce, né assume connotazioni diverse da quelle proprie dell'amministratore di nomina assembleare; dunque, con la nomina dell'amministratore, non si instaura un rapporto regolato dalle parti...

Leggi dopo

L'azione di accertamento della proprietà nella realtà condominiale

23 Gennaio 2019 | di Alberto Celeste

Rivendicazione (azione di)

Nell'azione di mero accertamento della titolarità del diritto di proprietà su un bene, a differenza dell'azione di rivendicazione che tende a recuperare il possesso del bene (ricongiungimento tra titolarità del diritto e potere di fatto), risulta del tutto carente la finalità recuperatoria. L'azione di accertamento della proprietà (comune o esclusiva) nell'edificio in condominio...

Leggi dopo

I limiti al conferimento della delega assembleare

15 Gennaio 2019 | di Alberto Celeste

art. 2373 c.c.

Delega per la partecipazione all’assemblea

Posta la facoltà del singolo condomino di intervenire in assemblea a mezzo di un rappresentante (munito di delega scritta) e ferma la possibilità, da parte del regolamento, di introdurre deroghe a tale partecipazione delegata (entro determinati confini), si analizzano i limiti, oggettivi e soggettivi, che il riformato art. 67 disp. att. c.c. ha introdotto, a monte, al potere di conferire la delega...

Leggi dopo

La controversa revisione del regolamento di condominio e l’inutile previsione della sua impugnazione

11 Gennaio 2019 | di Alberto Celeste

Regolamento di formazione giudiziale

La Riforma della normativa condominiale - entrata in vigore il 18 giugno 2013 - ha lasciato inalterati i commi 2 e 3 dell'art. 1138 c.c., i cui disposti, tuttavia, hanno trovato scarsa e controversa applicazione. In particolare, la prima norma prevede che ciascun condomino possa prendere l'iniziativa - oltre che per la formazione del regolamento - anche per la “revisione” del regolamento esistente...

Leggi dopo

I consorzi tra proprietari di immobili in zona residenziale e il supercondominio

13 Dicembre 2018 | di Roberta Nardone

Consorzi

I consorzi tra proprietari di immobili in zona residenziale non rientrano in nessuna delle categorie tipiche disciplinate dal codice civile o dalle leggi speciali. Si delineano come una figura associativa particolare collocata in prossimità della linea di confine che separa il fenomeno delle persone giuridiche private da quello delle forme organizzate di gestione di beni in comune. Sia nei consorzi che...

Leggi dopo

Costruzione su terreno comune e fondamento giuridico del condominio

11 Dicembre 2018 | di Paolo Gatto

Parti comuni (presunzione e titolo contrario)

La sentenza n. 3873/2018 delle Sezioni Unite pone fine ad un contrasto giurisprudenziale sulla questione circa la proprietà di una costruzione edificata da uno solo dei comproprietari del terreno comune; secondo un più recente orientamento, infatti, la proprietà permarrebbe in capo al costruttore e non a favore di tutti i contitolari, mentre la decisione in esame predilige...

Leggi dopo

Gli “attori” e le “comparse” nell'assemblea di condominio: tra vere finzioni e false realtà

04 Dicembre 2018 | di Luca Santarelli

Assemblea (adempimenti preliminari)

Molte controversie si radicano sui ruoli delle figure assembleari, quali il segretario e il presidente. In realtà, le norme di riferimento non conoscono tali figure, il che fa sì che molte comuni convinzioni si fondino su errate considerazioni.

Leggi dopo

La fatturazione elettronica in condominio

26 Novembre 2018 | di Francesco Schena

Sito internet

Per fatturazione elettronica si intende quel complessivo processo che comprende l’emissione, la trasmissione, la ricezione e la conservazione della fattura che avviene attraverso un sistema informatico di emissione prima e di interscambio dopo denominato SDI – quest’ultimo sempre gestito dall’Agenzia delle Entrate - e con documento in formato XML (file digitale) e non più in formato cartaceo. L’obbligo scatta, per tutti, dal 1° gennaio 2019, ad eccezione di alcune categorie che hanno visto anticipato l’adempimento al 1° luglio 2018: benzinai e appaltatori della Pubblica Amministrazione. Sono esclusi da quest’obbligo i soggetti Iva che godono di regimi fiscali di vantaggio o forfettari e i piccoli imprenditori agricoli con un fatturato inferiore a € 7.000/anno.

Leggi dopo

Pagine