Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

Passaggio di consegne al nuovo amministratore

29 Marzo 2018 | di Luigi Salciarini

Trib. Firenze

Passaggio di consegne

In primo luogo, non può essere messo in dubbio il diritto del condominio di ricevere, da parte del precedente amministratore, la documentazione di cui è proprietario. Al contempo, assodata la difficoltà pratica e logistica di organizzare una consegna ingente di materiale (10 anni di documentazione contabile di un condominio con 150 unità immobiliari), vanno riconosciute sia l'esigenza dell'ex amministratore di...

Leggi dopo

Improcedibilità del ricorso sulla proposta di revoca dell’amministratore in assenza di preventiva convocazione assembleare

28 Marzo 2018 | di Redazione scientifica

Trib. Asti

Amministratore (revoca assembleare)

In caso di preventiva mancata convocazione dell’assemblea dei condomini, è improcedibile il ricorso proposto da un solo condomino al fine di ottenere la revoca dell’amministratore per fatti di appropriazione indebita (nel caso di specie, peraltro...

Leggi dopo

Le tabelle millesimali non rivestono la natura di atto negoziale: conseguenze sulle deliberazioni assembleari

26 Marzo 2018 | di Redazione scientifica

Trib. Parma

Tabelle millesimali (modifica e revisione)

In tema di delibere assembleari deve rilevarsi come l’atto di rifacimento delle tabelle millesimali, non avendo natura negoziale, bensì mera natura dichiarativa, non può...

Leggi dopo

Privo di efficacia il contratto di locazione stipulato dall’amministratore in assenza di specifica autorizzazione assembleare

23 Marzo 2018 | di Redazione scientifica

Trib. Salerno

Amministratore (attribuzioni)

Considerando la non opponibilità al Condominio degli atti eventualmente compiuti in assenza di specifica autorizzazione o, come nel caso di specie, contravvenendo al preciso contenuto del deliberato assembleare, deve ritenersi privo di effetto giuridico...

Leggi dopo

A chi spetta la deliberazione delle spese relative alle parti comuni dell’edificio in caso di scioglimento di condominio e formazione di condominii separati?

22 Marzo 2018 | di Redazione scientifica

Trib. Savona

Spese (criteri generali di ripartizione)

A seguito deliberazione assembleare che abbia disposto lo scioglimento di condomino e la formazione di condominii separati, qualora permangano in comune alcune delle cose ex art. 1117 c.c., l’approvazione...

Leggi dopo

Nel giudizio di rivendicazione quando può legittimamente ritenersi assolto l’onere probatorio del rivendicante?

19 Marzo 2018 | di Redazione scientifica

Triv. Vallo della Lucania

Rivendicazione (azione di)

Il singolo condomino può proporre le azioni reali a difesa della proprietà comune; nel caso di rivendica della proprietà, l’attore è onerato di provare la sussistenza dell’asserito diritto di proprietà sul bene, tuttavia il rigore di tale probatio diabolica si attenua nel caso in cui...

Leggi dopo

Amministratore in carica agisce nei confronti dell’amministratore uscente per i danni causati al condominio dalla mala gestio

16 Marzo 2018 | di Redazione scientifica

Trib. Roma

Amministratore (legittimazione attiva)

I singoli condomini non possono agire autonomamente nei confronti dell’ex amministratore per far valere eventuali irregolarità gestorie relative all’espletamento del mandato ed ottenere il risarcimento dei relativi danni, ciò in quanto la legittimazione del singolo condomino ad agire per la tutela di un proprio diritto esclusivo non comporta...

Leggi dopo

La convocazione dell’assemblea ai fini dell’approvazione dei bilanci rientra tra gli obblighi dell’amministratore

13 Marzo 2018 | di Redazione scientifica

App. Roma

Amministratore (attribuzioni)

L’amministratore di condominio è obbligato alla tenuta annuale del conto e alla convocazione dell’assemblea ai fini dell’approvazione e, a tal fine, non appare sufficiente che l’amministratore...

Leggi dopo

Abbattimento delle barriere architettoniche consentito anche in edifici storici

12 Marzo 2018 | di Redazione scientifica

Cons. Stato

Barriere architettoniche

Ai sensi dell’art. 4 della l. 13/1989, gli interventi volti ad eliminare le barriere architettoniche previste dall’art. 2 della stessa legge, ovvero quelli volti a migliorare le condizioni di vita delle persone svantaggiate, dovendosi intendere come tali non solo...

Leggi dopo

Limiti all’attività di ristorazione all’interno del condominio

07 Marzo 2018 | di Redazione scientifica

Trib. Milano

Regolamento di condominio (limiti)

Nel caso in cui il condomino intenda adibire il proprio appartamento a ristorante deve considerarsi che, anche se l’attività di ristorazione non sia oggetto di uno specifico divieto da parte del regolamento di condominio, l’elenco eventualmente contenuto nello stesso non deve essere considerato come tassativo, dovendosi intendere...

Leggi dopo

Pagine