Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

Simulazione di locazione transitoria

17 Dicembre 2018 | di Redazione scientifica

App. Palermo

Conduttore (obblighi)

L’ipotesi di stipula di una locazione transitoria, non corrispondente a realtà perché il conduttore adibisce l’immobile ad abitazione stabile e primaria, ovvero ad abitazione stabile per motivi di lavoro, rientra nella tematica della simulazione e...

Leggi dopo

Scissione societaria e corresponsione dei canoni di locazione

11 Dicembre 2018 | di Redazione scientifica

Trib. Salerno

Trasferimento della cosa locata

In ipotesi di scissione societaria, la nuova società diventa proprietaria dell’immobile oggetto di locazione, con la conseguenza che trova applicazione la normativa vigente in caso di vendita di immobile locato, la quale non comporta l’automatico venir meno del rapporto di...

Leggi dopo

Nullo il contratto di locazione privo di forma scritta

07 Dicembre 2018 | di Redazione scientifica

Trib. Massa

Forma (contratto di locazione)

Deve essere accolta la domanda di accertamento della nullità del contratto stipulato tra le parti qualora lo schema contrattuale posto in essere sia riconducibile alla locazione – nel caso di specie l’attrice risulta aver versato...

Leggi dopo

Litisconsorzio necessario di tutti i condomini in caso di condanna ad un facere

05 Dicembre 2018 | di Redazione scientifica

App. Bari

Litisconsorzio

L’azione di un condomino diretta alla demolizione, al ripristino o, comunque, alla modificazione dello stato di fatto di elementi di proprietà condominiale deve essere proposta...

Leggi dopo

Presunzione di condominialità delle aree destinate ad ornamento del condominio

27 Novembre 2018 | di Redazione scientifica

Trib. Rimini

Parti comuni (presunzione e titolo contrario)

In merito alla classificazione di alcune aree o opere quali condominiali, pur essendo accessorie e funzionali al godimento delle porzioni in proprietà solitaria dei singoli condomini, costituendo il condominio un’entità di fatto, si presumono comuni...

Leggi dopo

Caduta sul piano di calpestio delle scale: la responsabilità è del condominio

20 Novembre 2018 | di Redazione scientifica

Trib. Napoli

Responsabilità per parti comuni in custodia

In tema di responsabilità di cose in custodia, ai sensi dell’art. 2051 c.c., deve essere dichiarata la responsabilità esclusiva del condominio in caso di caduta provocata dalla presenza di acqua e sapone...

Leggi dopo

Ripartizione della spesa per l’installazione impianto centralizzato di riscaldamento

12 Novembre 2018 | di Redazione scientifica

Trib. Roma

Riscaldamento (impianto di)

Qualora nell’edificio condominiale venga installata, per volontà della maggioranza dei condomini, un impianto centralizzato di riscaldamento, destinato di fatto ad una utilizzazione separata non essendo lo stesso collegato con una o più unità immobiliari, e la relativa spesa...

Leggi dopo

Rimborso delle somme anticipate dall’amministratore uscente

29 Ottobre 2018 | di Redazione scientifica

Trib. Santa Maria Capua Vetere

Amministratore (anticipazioni)

L’amministratore di condominio, cessato dall’incarico, può chiedere il rimborso delle somme da lui anticipate per la gestione condominiale sia nei confronti del condominio, legalmente rappresentato dal nuovo amministratore, sia, cumulativamente...

Leggi dopo

La mancata indicazione del compenso dell’amministratore non costituisce nullità della delibera assembleare

25 Ottobre 2018 | di Redazione scientifica

Trib. Palermo

Amministratore (compenso)

La mancata specificazione del compenso spettante all’amministratore di condominio non costituisce motivo di nullità, per violazione dell’art. 1129, 14° comma, c.c., della delibera assembleare; la comunicazione del preventivo...

Leggi dopo

Consentita al condomino l’apertura di varchi nel muro perimetrale nei limiti della stabilità e del decoro dello stabile

05 Ottobre 2018 | di Redazione scientifica

Trib. Napoli

Uso delle cose comuni (pari uso)

In tema di condominio, secondo il principio di comproprietà dell’intero muro condominiale, il singolo condomino risulta essere legittimato ad apportare tutte le modifiche che, senza pregiudicare la stabilità e il decoro architettonico dello stabile, gli consentano di ottenere...

Leggi dopo

Pagine