Focus

La vessatorietà della clausola compromissoria inserita nel regolamento di condominio

Sommario

Il quadro normativo | La necessità del consenso unanime | L'interpretazione della clausola | Il carattere oneroso della disposizione | La nuova normativa consumeristica | In conclusione | Guida all'approfondimento |

 

Ammessa la possibilità di compromettere in arbitri le impugnative delle delibere assembleari mediante l'inserimento della clausola compromissoria nel regolamento (contrattuale) condominiale, sorge il problema se, ai sensi dell'art. 1341, comma 2, c.c., tale clausola, in quanto ritenuta vessatoria, debba essere oggetto di specifica approvazione per iscritto.

Leggi dopo