Homepage

Quesiti Operativi Quesiti Operativi

La convocazione dell'assemblea nel condominio parziale

23 Marzo 2018 | di Luigi Salciarini

Condominio parziale

Nel caso in cui la deliberazione dell'assemblea riguardi solo una parte dei condomini, è possibile per l'amministratore di condominio convocare solo i condomini interessati, escludendo gli altri?

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

L’eccezione di non opponibilità del regolamento contrattuale per assenza di trascrizione non è rilevabile solo ad istanza di parte

23 Marzo 2018 | di Enrico Morello

Cass. civ.

Regolamento contrattuale (opponibilità)

Per essere opponibili ai terzi acquirenti le clausole limitative delle proprietà esclusive poste nel regolamento di condominio devono essere trascritte in apposita nota distinta da quello dell’atto di acquisto, mentre non è invece sufficiente il generico rinvio al regolamento di condominio...

Leggi dopo
News News

In caso di danni all’edificio condominiale la stipula del preliminare di compravendita non esonera il proprietario dagli obblighi ripristinatori

23 Marzo 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ., sez. II, 12 marzo 2018, n. 5915

Vendita dell’unità immobiliare

Il proprietario di un immobile facente parte di un edificio condominiale, può essere condannato dal Condominio alla cessazione dei lavori e al ripristino della situazione iniziale, nonostante l’immobile sia posseduto materialmente dal promissario acquirente.

Leggi dopo
Casi e sentenze di merito Casi e sentenze di merito

A chi spetta la deliberazione delle spese relative alle parti comuni dell’edificio in caso di scioglimento di condominio e formazione di condominii separati?

22 Marzo 2018 | di Redazione scientifica

Trib. Savona

Spese (criteri generali di ripartizione)

A seguito deliberazione assembleare che abbia disposto lo scioglimento di condomino e la formazione di condominii separati, qualora permangano in comune alcune delle cose ex art. 1117 c.c., l’approvazione...

Leggi dopo
Focus Focus

Il valore probatorio e l'efficacia giuridica del verbale assembleare

22 Marzo 2018 | di Alberto Celeste

Verbale assembleare

Le varie manifestazioni di volontà nell'assemblea condominiale non si sommano, ma si fondono, in base al principio maggioritario, in modo che la volontà della maggioranza diventa la volontà di tutti: mediante la deliberazione, la collettività condominiale esteriorizza la sua volontà, rendendola nota e operante (anche nei confronti della minoranza e dei terzi), ed il verbale ha la funzione strumentale di rappresentare tale volontà, documentandone il processo formativo; in quest'ottica, si analizza il peculiare valore probatorio che assume il verbale assembleare e che efficacia giuridica lo stesso può rivestire riguardo ai condomini e ai terzi.

Leggi dopo
La Bussola LA BUSSOLA

Vincoli di destinazione dei beni comuni

22 Marzo 2018 | di Cesare Trapuzzano

Il profilo relativo all'individuazione dei beni comuni nel condominio è strettamente connesso con la tematica dei vincoli di destinazione ad essi impressi in ragione dell'asservimento funzionale da cui sono avvinti. La disciplina di settore, per un verso, delinea le condizioni che legittimano il superamento della c.d. presunzione di comproprietà e, per altro verso, determina i presupposti affinché tale vincolo possa essere modificato. Quindi, una specifica norma è dedicata ai mezzi di tutela apprestati per salvaguardare tale destinazione.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

In assenza di contatori individuali, le spese del consumo idrico si ripartiscono secondo l'art. 1123, comma 1, c.c.

21 Marzo 2018 | di Adriana Nicoletti

Trib. Roma

Impianto idrico e fognario

Anche nella ripartizione delle spese di consumo dell'acqua condominiale, considerato che il servizio idrico è di tipo comune, si deve fare riferimento al doppio criterio indicato dall'art.1123, commi 1 e 2, c.c. La scelta di adottare l'uno o l'altro metodo dipende solo dalla possibilità...

Leggi dopo
News News

Il conduttore deve essere garantito dal locatore nel pieno godimento e uso del bene locato

21 Marzo 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ., sez. III, 13 marzo 2018, n. 6010

Molestie al godimento della cosa locata

Il locatore deve garantire il conduttore dalle molestie di diritto arrecate da terzi (nella specie, condomini) che riducono l’uso o il godimento del bene locato attraverso una menomazione materiale del bene e al tempo stesso la pretesa di vantare diritti sul bene medesimo.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Validità della delibera assembleare condominiale nel giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo

21 Marzo 2018 | di Claudio Tedeschi

Trib. Parma

Riscossione dei contributi condominiali

Il Tribunale di Parma, decidendo in secondo grado sull'appello proposto da un condominio avverso la sentenza con cui il Giudice di Pace, accogliendo la domanda del condomino, aveva revocato il decreto ingiuntivo emesso ai sensi dell'art. 63 disp. att. c.c. e fatto oggetto di opposizione ex art. 645 c.p.c., ritenendo la delibera assembleare posta a fondamento del titolo monitorio non vincolante per non essere, l'opponente, stato convocato...

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

L'amministratore di condominio deve consentire ai condomini di visionare i soli documenti giustificativi di spesa

20 Marzo 2018 | di Nicola Frivoli

Trib. Catania

Amministratore (documentazione e registri)

Il giudicante è stato chiamato a valutare alla luce dell'ordine contenuto nel provvedimento monitorio di consegna, sulla scorta di un'opposizione a decreto ingiuntivo, la fondatezza della richiesta di alcuni condomini di visionare la documentazione giustificativa di spesa...

Leggi dopo

Pagine