Bussola

Regolamento di confini (Azione di)

07 Maggio 2020 |

GRATIS PER 1 SETTIMANA

 

L'art. 950 c.c. così disciplina l'azione di regolamento di confini: “1. Quando il confine tra due fondi è incerto, ciascuno dei proprietari può chiedere che sia stabilito giudizialmente.  2. Ogni mezzo di prova è ammesso.  3. In mancanza di altri elementi, il giudice si attiene al confine delineato dalle mappe catastali”. Nell'azione di regolamento di confini - classica azione reale che affonda le sue radici nella tradizione romanistica (da cui deriva anche il nome, actio finium regundorum) - si presuppone l'incertezza del confine tra due fondi appartenenti a soggetti privati, poiché i rispettivi titoli di proprietà delle parti non sono contestati, ma ciò è incerto, e che l'azione in oggetto tende ad accertare, è l'estensione delle proprietà contigue e, quindi, il confine. L'azione de qua, tesa ad individuare l'esatto tracciato della linea confinaria,può essere utilizzata da ciascuno dei proprietari che abbia interesse ad eliminare, tramite l'autorità giudiziaria, una situazione di incertezza sul confine con il fondo limitrofo allo scopo di adeguare la situazione di fatto a quella di diritto (v., ex multis, Cass. civ., sez. II, 5 luglio 2006, n. 15304). L'incertezza, che deve essere rimossa all'esito dell'azione di regolamento di confini, può derivare o dalla mancanza assoluta...

Leggi dopo