Bussola

Procedimenti camerali in materia condominiale

Sommario

Inquadramento | Le fattispecie e le caratteristiche | Competenza | Legittimazione attiva e passiva | Il procedimento | I mezzi di impugnazione | Spese di lite | Guida all'approfondimento |

 

I procedimenti camerali in materia condominiale sono riconducibili alle ipotesi di cui agli artt. 1105, comma 4, c.c., 1129, commi 1 e 11 (già comma 3), c.c. Ai sensi dell'art 1105, comma 4 c.c., se non si adottano i provvedimenti necessari per l'amministrazione della cosa comune o non si forma una maggioranza, ovvero se la deliberazione adottata non viene eseguita, ciascun partecipante può ricorrere all'autorità giudiziaria. Questa provvede in camera di consiglio e può anche nominare un amministratore. L'art 1129, comma 1 e comma 11, c.c., disciplinano, rispettivamente, la nomina e la revoca giudiziali dell'amministratore di condominio. La disciplina processuale dei predetti procedimenti camerali è dettata dagli artt. 737 ss. c.p.c.

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento

Le Bussole correlate >