Bussola

Locatore (obblighi)

Sommario

Inquadramento | Le obbligazioni del locatore in genere | L'obbligo di consegnare al conduttore la cosa locata in buono stato di manutenzione. | L'assenza di vizi | L'obbligo di mantenere la cosa in stato da servire all'uso convenuto. | L'obbligo di garantire il pacifico godimento durante la locazione | Gli obblighi in tema di certificazione energetica | Casistica | Guida all’approfondimento |

 

Il primo obbligo che incombe sul locatore, ai sensi dell'art. 1575 c.c., è quello di consegnare al conduttore la cosa locata in buono stato di manutenzione e di mantenerla tale ed idonea a servire all'uso contrattualmente  pattuito per tutta la durata della locazione. Sotto tale ultimo profilo, egli è tenuto ad eseguire sull'immobile tutte le riparazioni necessarie, fatta eccezione per quelle di piccola manutenzione che invece spettano al conduttore (art. 1576 c.c.). Sono naturalmente salvi eventuali diversi accordi intervenuti tra le parti , in esecuzione ai quali, ad esempio, si preveda particolari incombenti manutentivi a carico del conduttore a fronte di un diminuzione del canone di locazione concordato oppure, per contro, un maggiore intervento del locatore in rapporto all'impegno del conduttore, soprattutto in campo delle locazioni ad uso diverso dall'abitazione, per una più lunga durata del contratto. La regola generale (art. 1577 c.c.) è che, qualora si presenti la necessità di eseguire riparazioni che eccedono l'ordinaria manutenzione dell'immobile locato, il conduttore ha il solo obbligo di avvisare  il suo locatore, sempre che l'intervento non rivesta il carattere d'urgenza, perché in tal caso  egli deve provvedervi direttamente e richiedere poi il rimborso delle sp...

Leggi dopo