Bussola

Lastrico solare

Sommario

Inquadramento | L'art. 1117 c.c. e l'individuazione delle parti comuni | Le caratteristiche materiali del lastrico | L'eventuale proprietà esclusiva | Le regole generali per l'utilizzazione | Le regole specifiche per l'utilizzazione | Casistica | Guida all'approfondimento |

 

Anche per il lastrico solare (come per qualsiasi altra parte dell'edificio) vanno tenuti presenti due aspetti fondamentali, ben distinti tra loro. In primo luogo, emerge e si manifesta l'aspetto più “materiale” del bene, che sollecita, innanzitutto, a identificare i caratteri che lo contraddistinguono concretamente (vale a dire, come “cosa”). In seconda battuta, devono essere considerati gli aspetti giuridici che lo riguardano, cioè le regole di legge che disciplinano ogni manifestazione di tale bene nel mondo del diritto (titolarità, utilizzo e relativi diritti/doveri appartenenti o attribuiti ai soggetti interessati). Nello specifico della disciplina condominiale, al lastrico solare è attribuita una posizione del tutto particolare in quanto non solo viene espressamente citato nell'elenco delle parti contenuto nell'art. 1117 c.c. ma è anche oggetto di una norma ad hoc finalizzata a regolamentare la ripartizione delle spese (art. 1126 cc.) nel caso in cui detto lastrico – che in ogni caso svolge funzione di copertura a favore dell'edificio – sia da qualificarsi come esclusivo.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >