Bussola

Innovazioni ordinarie e agevolate

10 Novembre 2017 |

Sommario

Inquadramento | Mere modificazioni e innovazioni | Modificazioni delle destinazioni d'uso | Innovazioni ordinarie | Innovazioni agevolate | Innovazioni pregiudizievoli vietate | Innovazioni gravose o voluttuarie | Guida all’approfondimento |

 

La materia delle innovazioni nell'ambito del condominio è regolata dagli artt. 1120 e 1121 c.c. Il tema assume particolare importanza poiché la regolamentazione delle innovazioni esalta il ruolo delle decisioni adottate nel condominio a maggioranza.   In evidenza La giurisprudenza ha accolto un concetto assai ampio di innovazione, che si sostanzia nella realizzazione di qualsiasi modificazione apportata alle cose comuni nell'ambito della proprietà condominiale, che sia di tale utilità, sotto il profilo qualitativo e quantitativo, da incidere sulla sostanza della cosa comune ovvero da alterarne la precedente destinazione.   Sotto il profilo oggettivo, vi rientrano solo quelle modifiche che, eccedendo i limiti della conservazione e dell'ordinaria amministrazione della cosa comune, importino l'alterazione totale o parziale della res, di modo che le parti comuni, in seguito alle opere o alle attività eseguite, presentino una diversa entità materiale ovvero vengano ad essere utilizzate per fini differenti dai precedenti. Sempre sul piano oggettivo, all'innovazione è connaturato il concetto di novità, ma non quello di necessarietà, carattere proprio delle opere di c.d. manutenzione, ordinaria o straordinaria, indotte dall'esigenza pratica che la cosa comune continui ad avere l'e...

Leggi dopo