Bussola

Durata locazione (uso non abitativo)

10 Ottobre 2017 |

Sommario

Inquadramento | Ambito di applicazione | Durata | Deroghe | Locazioni in deroga | L'obbligo di rinnovo alla prima scadenza | Diniego di rinnovo alla prima scadenza | Durata e aggiornamento ISTAT | Conclusioni | Guida all'approfondimento |

 

La l. 392 del 27 luglio 1978, cosiddetta dell'equo canone, ha dato compiuta regolamentazione alle locazioni ad uso diverso. Quelle originarie disposizioni hanno retto sino ad oggi e, nella sostanza, sono ancora attualmente vigenti. Si è trattato, nelle intenzioni del legislatore del 78, di dare un giusto equilibrio ad una fondamentale esigenza delle attività sia economiche sia anche di diverso contenuto. Tale aspetto, quindi, è quello che riguarda e permette, alle imprese e alle altre iniziative comprese nella normativa (art. 42), di garantirsi una sede od unità locale. Ciò senza la necessità del forte esborso conseguente all'acquisto dell'immobile. Pertanto la locazione assolve ad almeno due importanti esigenze:  la disponibilità del bene con un costo mensile rappresentato dal canone; la flessibilità nella fissazione della sede o dell'unità ove svolgere la propria attività. Aspetto, quest'ultimo, particolarmente importante in una economia, quale quella moderna, caratterizzata da una forte dinamicità. In quest'ottica il legislatore, tuttavia, ha prestato molta attenzione - con occhio di riguardo a favore della parte conduttrice da sempre considerata la «parte debole» del rapporto - a dare stabilità alla sede dell'impresa. Si è quindi stabilito (art. 27, 28) un primo periodo di...

Leggi dopo