Bussola

Assicurazione del condominio

Sommario

Inquadramento | Natura dell'assicurazione dell'edificio | Legittimazione e beneficiari | Salvataggio, clausole accessorie e franchigie | Il danno da acqua condotta | La procedura di gestione del sinistro | Casistica | Guida all’approfondimento |

 

Nonostante un'opinione largamente diffusa nel settore immobiliare, soprattutto nell'ambito dell'amministrazione degli edifici, l'assicurazione del caseggiato non è obbligatoria; non solo, ma la Cassazione (Cass. civ., sez. II, 3 aprile 2007, n. 8233) ha avuto modo di stabilire che l'assicurazione condominiale non costituisce un atto conservativo dell'amministratore rientrante tra i suoi poteri di cui all'art. 1130 c.c., in quanto estranea alla gestione ed alla manutenzione delle parti comuni, bensì a tutela dell'integrità patrimoniale dei condomini, per cui l'approvazione deve avvenire in assemblea. Ragionando in questi termini, trattandosi di materia inerente non tanto alla conservazione delle parti comuni dell'edificio, quanto al patrimonio dei condomini, dovrebbe sussistere preclusione, anche da parte dell'assemblea a decidere su una questione che, di fatto, esorbita anche dalle competenze di cui agli artt. 1135 c.c e seguenti., in materia di deliberazione gestionale; la Suprema Corte, peraltro, ha invece stabilito che non occorre l'unanimità al fine di autorizzare l'amministratore a stipulare un'assicurazione del fabbricato, ma la mera maggioranza e che la detta maggioranza sia idonea ad autorizzare la stipula di un contratto assicurativo ultranovennale e che, comunque, la...

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento